Tutta la costa teramana ‘rema’ contro la violenza di genere FOTO

Ultimo Aggiornamento: martedì, 3 Agosto 2021 @ 19:41

“Siamo tutti sulla stessa barca – dice Tania Bonnici Castelli, presidente della Cpo della Provincia di Teramo – uomini e donne. Siamo qui per testimoniare e far conoscere l’impegno della Provincia che con i suoi servizi, Casa Maia e il Centro antiviolenza La Fenice, è un porto sicuro per le donne”.

 

“Orgoglioso di rappresentare un ente che da decenni non lascia sole le donne – ha commentato questa mattina il presidente Diego Di Bonaventura – tanta energia grazie alle numerose professioniste che si impegnano quotidianamente”.

Da Silvi anche la consigliera di parità, Beta Costantini, che in questi due anni è stata impegnata in numerose attività per sostenere i Centri Antiviolenza – è stato aperto anche uno sportello a Isola del Gran Sasso dopo quelli di Teramo e della costa – e le politiche di genere.

Emozionante la risposta dei cittadini e dei turisti che hanno partecipato molto numerosi all’iniziativa.

Un ringraziamento speciale va a Fioravante Palestini (conosciuto come uomo Plasmon per la pubblicità che lo rese famoso negli anni ’60) che è l’ispiratore dell’iniziativa e alla testimonial d’eccezione, Gigliola Staffilani, originaria di Martinsicuro, unica donna italiana e seconda donna al mondo ad aver ottenuto la cattedra di matematica pura al Mit – prestigiosa università degli Stati Uniti – di recente nominata membro dell’Accademia delle Scienze d’America.

 

Alla manifestazione ha partecipato anche Vincenzo Di Nicola, teramano come la Staffilani una gratificante esperienza professionale in America, oggi responsabile per l’innovazione tecnologica e la Transizione digitale dell’INPS.

La manifestazione è organizzata dalla CPO della Provincia in collaborazione con le CPO dei Comuni della costa (Martinsicuro, Alba Adriatica, Tortoreto, Giulianova, Roseto degli Abruzzi, Pineto, Silvi) e naturalmente della Provincia di Teramo.