Pineto, conclusa con successo la Settimana dello sport paralimpico

Pineto. La seconda settimana dello Sport Paralimpico che si è tenuta a Pineto in occasione del ritiro, per il quarto anno consecutivo, della Nazionale Italiana Paraciclismo si è conclusa dando spazio agli sport invernali, quelli praticati da non vedenti o ipovedenti, al basket trapiantati e all’atletica.

Dopo l’incontro al Polifunzionale con Piercarlo Fisco, delegato regione Abruzzo FISIP (Sport invernali) e l’atleta di sport invernali Pietro Trozzi, nonché maestro di sci FISIP/FISI; l’attenzione è stata posta sugli sport per ciechi e ipovedenti con l’intervento (in collegamento) di Sandro Di Girolamo, presidente nazionale FISPIC; l’atleta di Torball, Italo Di Giovine; il consigliere nazionale e delegato regionale FISPIC, Antonio Rotondi; e telefonicamente è stato raggiunto il Presidente Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti di Teramo, Vito Cardelli. L’atleta della Nazionale Italiana Trapiantati Basket, Marcello Bernabeo, ha poi raccontato la sua storia e fatto leva sull’importanza della pratica sportiva e della donazione degli organi. Molto interesse ha suscitato l’atleta nazionale FISPES, Oxana Corso la quale ha ripercorso la sua vita, dalle operazioni subìte a causa di una celebrolesione fino ai suoi successi nell’atletica che l’hanno portata a ottenere moltissimi titoli e medaglie, tra queste due argenti alle Paralimpiadi di Londra 2012 e a partecipare anche alle olimpiadi di Rio de Janeiro. A concludere la sezione del mattino è stata la testimonianza Camilla Scianitti, giovane pinetese che a seguito di un incidente ha perso l’uso delle gambe e che ha lanciato messaggi importanti ai giovani e a quanti si lasciano abbattere dalle difficoltà incoraggiando a una visione positiva della vita.

Nel pomeriggio, il convegno dal titolo “Storie straordinarie di paralimpici”: dopo i saluti del Sindaco Robert Verrocchio, si sono raccontati l’atleta paralimpica nazionale FISDIR, Nicole Orlando che ha parlato dell’importanza dello sport per lei che ha praticato fin da piccolissima ottenendo risultati straordinari e non vedendo mai come un limite la sindrome di down; la judoka paralimpica Carolina Costa (in collegamento) e l’atleta Oxana Corso. Il nuotatore FIN, Manuel Bortuzzo ha raccontato la sua vita dopo la sparatoria che ha subìto per uno scambio di persona e la sua rinascita attraverso il nuoto. Presente anche il vice presidente nazionale CIP e Presidente nazionale FISDIR, Marco Borzacchini. Al termine il Presidente del Consiglio Comunale Giuseppe Cantoro, il vice sindaco di Pineto, Alberto Dell’Orletta e il Presidente CIP Abruzzo, Mauro Sciulli hanno ringraziato gli ospiti con un riconoscimento.

“Termina una settimana dedicata allo sport e agli sportivi paralimpici e in generale a Alex Zanardi – dichiara il sindaco Verrocchio – Ringrazio tutti coloro che sono intervenuti in questi cinque giorni, tra questi anche nomi altisonanti del panorama nazionale e internazionale dello sport. Una edizione che si è svolta a porte chiuse, ma che grazie alla tecnologia ha raggiunto le scuole e un pubblico potenzialmente amplissimo. Tutti gli appuntamenti, dopo la diretta, possono essere rivisti comodamente sempre sulla pagina Facebook Visit Pineto. Grazie alla società Go Fast e al Cip Abruzzo, in particolare al presidente Mauro Sciulli per il prezioso lavoro portato avanti in sinergia. Grazie anche all’associazione Antares e gli uffici e i collaboratori che hanno collaborato e reso possibile l’iniziativa e tutti i partner privati che hanno supportato il progetto. Abbiamo lanciato messaggi importanti per abbattere le barriere e far conoscere lo sport paralimpico, una missione che porteremo avanti anche negli anni a venire”.

 

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.