Silvi, primo bilancio dell’estate 2020: ‘la fortuna accompagna le iniziative dei coraggiosi’

A Silvi, amministrazione comunale e operatori turistici hanno fatto il punto sui primi dati dell’andamento della stagione estiva che volge al termine.

“Poche persone due mesi fa – ha dichiarato l’assessore al Turismo Giuseppina Di Giovanni – avrebbero scommesso qualcosa a Silvi sull’estate 2020. Le ansie e i grandi disagi causati dal Covid-19 avevano scoraggiato tutti, cittadini e buona parte degli operatori turistici che prefiguravano una stagione negativa come mai era successo nella storia di Silvi. Ma sono bastati i primi dieci giorni di luglio per convincerci che la partita era tutta da giocare e che il risultato positivo non era un miraggio. Tant’é. Le strutture ricettive, tranne pochissime, hanno riaperto coraggiosamente come se nei quattro mesi precedenti non fosse successo nulla. E’ stato – ha sottolineato l’assessore Di Giovanni – un atto di autentico coraggio che solo chi ha contezza delle proprie capacità e potenzialità poteva fare. Gli alberghi, le pensioni, gli stabilimenti balneari, i ristoranti e tutti gli altri esercizi commerciali con personale e servizi al completo si sono rimessi in moto con la certezza che alla fine si sarebbero fatte almeno le spese e non ci sarebbe stata un’interruzione della storia turistica della città. Alla fine – ha detto Giuseppina Di Giovanni – si è confermata la veridicità dell’antico detto che la fortuna accompagna le iniziative di chi è coraggioso”.

“Probabilmente parlare di conferma dei buoni risultati conseguiti l’anno scorso – ha aggiunto il sindaco Andrea Scordella – è azzardato, almeno per alcune attività, però c’è di che essere soddisfatti. Quasi tutti gli operatori turistici non fanno mistero si essere contenti per come sono andate le cose e si dicono fiduciosi per il futuro. Da parte nostra abbiamo cercato di fare tutto quanto era in nostro potere nella situazione che definire precaria è un eufemismo. Scarse le risorse disponibili e incerte le presunte entrate. Nonostante si partisse con questo grave handicap, abbiamo assicurato tutti i servizi essenziali e a metà luglio, grazie al lavoro svolto con grande tenacia e capacità dall’assessore al Turismo Giuseppina Di Giovanni, abbiamo messo su un corposo calendario di manifestazioni che hanno soddisfatto i palati di tutti i generi di turisti. Alle serate di intrattenimento con la musica – ha detto il sindaco Scordella – con artisti a valenza nazionale e con i talenti locali, si sono avvicendate serate di arte, di cultura, di folklore, di cinema, di enogastronomia e di valorizzazione ambientale. Abbiamo dovuto – ha precisato il sindaco Scordella – limitare le location dove svolgere gli eventi per garantire l’osservanza delle misure di sicurezza, ma l’Arena dei Pini, via Taranto, la grande piazza di Pianacce e, in particolare, l’intero Antico Borgo di Silvi Paese si sono rivelati eccellenti luoghi dove tenere gli spettacoli e dove si poteva accogliere il maggior numero di persone in tranquillità. Del successo registrato nel settore dell’accoglienza e di tutte le attività connesse al turismo- ha concluso Andrea Scordella – ringraziamo gli operatori turistici, i gestori di attività, i ristoratori, i concessionari del demanio marittimo e, non ultime, le associazioni culturali e sociali delle quali cito, due per tutte, l’Antico Borgo Marinaro di Silvi Paese e Diversamente. Con esse abbiamo messo in atto una bella sinergia che ha dato buoni frutti”.