Pineto, la chiesa di Borgo apre le porte al nuovo parroco: don Pierpaolo subentra a don Guido

Pineto. Nella giornata di ieri, 30 agosto 2020, la Comunità Parrocchiale di Borgo Santa Maria ha vissuto un momento di gioia con l’insediamento di Don Pierpaolo.

Il benvenuto a Don Pierpaolo è stato consacrato da una messa presieduta dal Vescovo Lorenzo Leuzzi, delle suore, del coro, dei rappresentati delle istituzioni e di tanti fedeli.

Una giornata di festa per la comunità della frazione pinetese che ha salutato con affetto e calore il caro don Guido che dal 1977 ha seguito, curato e servito la parrocchia di Borgo. “Al suo arrivo, 43 anni fa, non c’era una chiesa, ma solo una cappella nel nostro quartiere”, ricorda un parrocchiano sui social. “La prima messa celebrata da don Guido nella nostra parrocchia c’è stata, infatti, nel 1982, ecco perché può essere considerato colui che ha accompagnato la nostra comunità passo per passo alla sua formazione. Borgo Santa Maria per numero di abitanti, circa 3500, può essere considerata come un piccolo comune. Il suo nucleo, nato intorno a Viale della Resistenza, ha individuato nella chiesa il suo punto di riferimento. Tanti come me sono cresciuti intorno alla parrocchia, tanti ragazzi si sono avvicinati servendo la messa, attraverso il catechismo o attraverso il coro che mi ha visto personalmente impegnato per quasi 20 anni. La chiesa ha coinvolto molti cittadini in attività legate ad altre associazioni e comitati creando unione, vicinanza e spirito di collaborazione tra i residenti. Don Guido è stato un faro, un anello di congiunzione per la comunità tutta e ha saputo mantenere un ottimo rapporto con tutti seguendo le persone dall’infanzia alla maturità. Desidero ringraziare don Guido per questo lungo percorso nel nostro quartiere, resterà sempre un riferimento importante e sono sicuro che don Pierpaolo saprà raccogliere questo lavoro portato avanti non solo nella chiesa, ma anche nella comunità con il suo importante risvolto sociale. Benvenuto quindi a don Pierpaolo nella nostra comunità e un grande abbraccio a don Guido, che comunque resterà nel nostro territorio al quale è molto legato, con la speranza di continuare a vederlo a Borgo Santa Maria e collaborare ancora con una frazione che lo terrà sempre nel cuore”.