Sabbia maleodorante a Pineto nord: la replica a Fratelli d’Italia

Pineto. “Nella zona Nord di Pineto non è stato fatto alcun ripascimento, c’è stato solo un piccolo riporto su richiesta dei gestori di uno stabilimento e la sabbia che è stata utilizzata era semplicemente accumulata lì, regolarmente caratterizzata e autorizzata dalla Regione Abruzzo oltre che analizzata dai laboratori. E’ assurdo e lascia davvero basiti vedere che un partito politico possa, nel pieno di una stagione estiva, ai soli fini di denigrare l’Amministrazione Comunale, dipingere in questo modo la propria città con l’unico risultato di danneggiare gli operatori”. Con queste parole il Sindaco di Pineto, Robert Verrocchio, e il vicesindaco con delega al demanio marittimo Alberto Dell’Orletta, intervengono sulla polemica sollevata dal circolo locale di Fratelli d’Italia relativamente alla sabbia utilizzata sulla zona Nord della cittadina adriatica interessata dal fenomeno erosivo.

“Definire questo semplice riporto ripascimento è una enorme inesattezza – proseguono i due amministratori – parlare di dubbia provenienza del materiale significa generare una sorta di procurato allarme in maniera inutile e strumentale, quando sarebbe stato sufficiente chiedere agli uffici comunali o agli amministratori l’iter perseguito per ottenere quella sabbia. Per denigrare l’Amministrazione si ottiene solo un danno d’immagine per la città, questo modo di fare politica è davvero discutibile e francamente, soprattutto in un periodo così complesso come quello legato all’emergenza da Covid-19, un po’ di buon senso e attenzione in più verso la verità dei fatti non guasterebbe”.