Silvi, approvato il bilancio di previsione: “Magro ma sostenibile”

Silvi. Dopo aver chiuso definitivamente i conti dell’esercizio finanziario del 2019 con l’approvazione del bilancio consuntivo a fine luglio, il consiglio comunale di Silvi, nella seduta del 12 agosto, ha approvato bilancio consuntivo dell’esercizio finanziario.

Si poteva arrivare anche prima aIl’approvazione del bilancio, ma i Comuni hanno dovuto attendere la comunicazione dei ristori assegnati dal governo per compensare le mancate entrate dovute al coronavirus. “Quello che abbiamo approvato – ha dichiarato il sindaco Andrea Scordella – è un progetto di bilancio che si è dovuto adeguare alle esigenze straordinarie che richiedono grandi sacrifici. Costretti a ripianare una parte di disavanzo di oltre un milione di euro solo nel 2020 – ha detto il sindaco Scordella – abbiamo dovuto operare tagli per un milione e mezzo di euro. Con i conti pubblici oggi non è più possibile scherzare dopo che è stato imposto agli enti locali di spendere solo le somme realmente incassate. A tutto questo va aggiunta la circostanza sfavorevole determinata dalla pandemia che non ha favorito e anche oggi non aiuta gli enti locali nella quotidiana lotta con i conti che richiedono i proverbiali salti mortali per chi deve farli tornare. Nonostante i tagli operati obtorto collo – ha assicurato il sindaco Scordella – posso assicurare ai cittadini che faremo di tutto per mantenere tutti i servizi essenziali nella maniera migliore possibile, certo che la cittadinanza comprenderà quanto sta facendo questa amministrazione per il presente e in ottica futura”.

“Nonostante una situazione generale finanziaria non favorevole – ha detto l’assessore al bilancio Alessandro Valleriani – il nostro progetto di bilancio ha ottenuto il parere favorevole dei revisori dei conti, organo di controllo della gestione finanziaria del Comune. Questo – ha sottolineato l’assessore Valleriani – testimonia la correttezza e la precisione nelle stime delle entrate e della spesa pubblica che sono alla base del lavoro di predisposizione dello strumento finanziario che è il risultato dell’ottimo lavoro svolto in sinergia tra il sottoscritto, il dirigente e l’intero staff del servizio Contabilità e Finanza del nostro Comune. Indubbiamente si tratta di un Bilancio magro ma sostenibile. Abbiamo usato le forbici – ha evidenziato l’assessore Valleriani – per ridurre la spesa, ma allo stesso tempo abbiamo posto le basi per potenziare e migliorare il sistema di riscossione del Comune di Silvi, attraverso l’informatizzazione, la formazione del personale. Contiamo nei prossimi anni di disporre di una macchina organizzativa adeguata alle esigenze, più celere ed efficiente nelle attività di riscossione, per far si che quella grande mole di crediti non riscossi sia resa monetizzabile e spendibile per migliorare e aumentare i servizi ai cittadini. Tutto gira attorno a questo nodo centrale. In questa direzione abbiamo messo la prua, impegnati a raggiungere l’importante obiettivo prefisso per migliorare il presente e per garantire buone prospettive per il futuro della città”.