Teramo, scuole: approvate le schede preliminari del PON

Teramo. Questa mattina è stata approvata una delibera di giunta contenente le schede preliminari del progetto PON per l’adeguamento e l’adattamento funzionale degli spazi e delle aule didattiche in conseguenza dell’emergenza Covid19.

L’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Cavallari spiega: “Questo importante provvedimento è l’attività propedeutica all’inizio dei lavori per poterci così presentare all’inizio delle attività scolastiche, come noto programmate per il 14 settembre, con le scuole adeguate secondo le indicazioni dei responsabili della sicurezza e dei dirigenti scolastici. Un passo importante, che consente di incontrare giovedì prossimo gli RSPP, i dirigenti scolastici e le ditte incaricate di dare inizio alle operazioni edili per mettere in sicurezza e adeguare le scuole alle prescrizioni imposte dall’epidemia”.

Il finanziamento erogato dal Ministero dell’Istruzione al Comune di Teramo è di € 310,000,00 complessivi.
Le schede progettuali sintetiche degli interventi, e/o delle forniture necessari per l’adeguamento e l’adattamento funzionale coerente con la tipologia degli interventi di adattamento funzionale degli spazi e delle aule, verrà ripartito secondo le indicazioni emerse dalla Conferenza dei Servizi svoltasi lo scorso 9 luglio 2020, convocata dall’amministrazione comunale, con la partecipazione delle dirigenti scolastiche, nella seguente modalità:
• Istituto Comprensivo TE1 “M. Zippilli – Noè Lucidi” – € 69.025,00;
• Istituto Comprensivo TE2 “F. Savini – San Giuseppe – San Giorgio” – € 85.390,00;
• Istituto Comprensivo TE3 “D’Alessandro – Risorgimento” – € 63.120,00;
• Istituto Comprensivo TE4 “San Nicolò a Tordino” – € 57.705,00;
• Istituto Comprensivo TE5 “Falcone e Borsellino” – € 26.270,00;
• Convitto Nazionale “Melchiorre Delfico” – € 8.490,00.

Il Sindaco Gianguido D’Alberto sottolinea “La rapidità con la quale l’amministrazione comunale ha reso possibile la destinazione dei fondi PON. Abbiamo messo a sistema le nostre competenze con le richieste dei dirigenti d’Istituto e dei responsabili della sicurezza, garantendo così la risposta in tempi brevi. Una rapidità che pone il nostro Comune a modello e che sicuramente ci consente di manifestare collaborazione concreta alle scuole e alle famiglie. Quanto ottenuto è importante ma ancor più importante, e sottolineo questo anche come presidente regionale Anci, è che la disponibilità centrale si attui con la concessione di ulteriori finanziamenti anche per personale e spazi E’ altresì necessario mettere tutti al sistema perché solo il condiviso e partecipato coinvolgimento di tutti può assicurare il raggiungimento degli obiettivi”.