Teramo, sacchi neri abbandonati: identificati i responsabili

Giornate di controlli da parte delle Guardie Ambientali d’Italia che, a Teramo, hanno risposto alle richieste di aiuto giunte agli indirizzi dell’associazione da diversi cittadini.

Durante i controlli eseguiti nel comune ed in particolare nelle zone nel fosso Rivacciolo, c.da Fiumicino, c.da Secciola, Via Potito Randi, Via Dona Odorico Paolini, Via Vincenzo Pilotti, Vie E. De Nicola, Via Profico Giovanni, le Guardie Giurate delle GADIT hanno rinvenuto diversi rifiuti abbandonati e nei cumuli di immondizia indifferenziata tra cui molteplici sacchi neri, sono stati rinvenuti fondanti elementi che hanno permesso di identificare e sanzionare gli incivili.

Addirittura qualche “furbetto”, nonostante il sacco del rifiuto indifferenziato non ritirato dalla Te.Am. e su cui era stato applicato il bollino di “rifiuto non conforme”, ha ben pensato di non procedere alla corretta differenziazione dei rifiuti ma bensì di disfarsi della busta gettandola lungo la strada. E’ stato identificato e sarà sanzionato. 

Sono in totale quattro i responsabili identificati a cui arriveranno le sanzioni amministrative previste per l’abbandono di rifiuti, di cui uno verrà deferito alla Procura della Repubblica.

I controlli proseguiranno nei prossimi giorni.