Roseto, nuovo sciopero per i dipendenti della Team Service (pulizia Salpa)

Roseto. Nuovo sciopero (dal 31 maggio al 3 giugno) per i dipendenti della Team Service, ditta di lavaggio e pulimento presso la Società SALPA di Roseto degli Abruzzi.

Dopo gli ultimi scioperi i lavoratori della Team Service “devono, purtroppo, constatare la pervicacia con cui la società attraverso il proprio responsabile continua ad ignorare le problematiche e a non rispettare gli impegni assunti al momento della sottoscrizione dei contratti di assunzione. Anzi, se possibile, peggiorando la situazione con due iniziative che accadono davvero raramente.Sostituire i lavoratori in sciopero con altri lavoratori addetti in altri cantieri. Convocare una riunione di tutti i dipendenti, il Coronavirus ringrazia, semplicimente per dire alle lavoratrici e lavoratori che il sindacato non la racconta giusta”

E’ il commento di Franco Di Ventura della FLAI Cgil, precisando che “la ditta Team Service risulterebbe avere la certificazione ETICA. E’ stato uno dei requisiti per cui è stata scelta dalla ditta committente SALPA. Forse anche per la ditta SALPA è sufficiente che ci sia il ‘pezzo di carta’. Quel ‘pezzo di carta’ ha un grande valore di contenuto per le lavoratrici e lavoratori. Tuttavia ci chiediamo: in questo caso rappresenta veramente la realtà? Tra le problematiche su cui vorremmo confrontarci civilmente c’è la gestione organizzativa riferita non solo alle turnazioni, al lavoro domenicale e festivo, alla mancata consegna a tutti del vestiario in numero sufficiente e dpi, ma anche alla corretta applicazione dei protocolli per il contenimento della diffusione del virus Covid-19. Non è stato costituito il comitato previsto nel protocollo, né sono stati coinvolti i rappresentanti sindacali aziendali. Gli scioperi hanno avuto ed hanno come primo obiettivo il voler riaffermare non solo i diritti e le tutele delle lavoratrici e dei lavoratori, superare problematiche organizzative, errori in busta paga e proporre soluzioni, avanzare richieste, soprattutto riaffermare la dignità delle persone”.

In virtù della situazione dei lavotori, è stato proclamato lo sciopero di otto ore per ogni turno di lavoro per i giorni del 31 maggio, del 01 e del 02 giugno (fino alle 6 del 3 giugno). “Auspichiamo che la Team Service cambi atteggiamento e decida di confrontarsi con correttezza e lealtà”, conclude Di Ventura.