Teramo, al via i lavori per la rotatoria a Frondarola

Teramo. A seguito di contatti intercorsi con l’ANAS, il sindaco Gianguido D’Alberto e l’assessore ai Lavori Pubblici Giovanni Cavallari, comunicano che nei prossimi giorni inizieranno i lavori per la realizzazione della rotatoria di Frondarola, cui farà seguito analogo intervento per la realizzazione della rotatoria di Piano della Lenta.

L’operazione, attesa da molto tempo e richiesta dall’amministrazione con sollecitudine alla stessa Anas, è resa possibile grazie alla felice relazione che intercorre tra i due enti, rinsaldata proprio negli ultimissimi anni. Il sindaco e l’assessore ringraziano l’ANAS compartimento Abruzzo ed in particolare il direttore Ingegner Marasco e l’Ingegner Ricci “che ancora una volta manifestano attenzione e sensibilità verso il nostro territorio”.

La nuova rotatoria è una delle tre a raso che andranno a migliorare viabilità e sicurezza sulla Statale 80, rispettivamente in corrispondenza del bivio per Torricella Sicura e agli incroci per gli abitati di Villa Butteri di Teramo e di Cortino, in sostituzione delle attuali intersezioni a “T”, con il contestuale rifacimento degli impianti di illuminazione. “Per questo importante intervento, che va migliorare la percorribilità e la sicurezza complessiva di un itinerario stradale strategico per i territori montani – afferma il presidente del Bim di Teramo, Gabriele Minosse –, desidero ringraziare l’ingegner Antonio Marasco per la sua disponibilità e l’impegno alla rapida realizzazione delle opere, che consentirà di rimuovere i pericoli rappresentati dai vecchi incroci per i residenti e per chi percorre giornalmente queste strade”.

LA REPLICA DI COZZI. “Con riferimento alle nuove rotatorie che l’ANAS ha in programma di realizzare e sta realizzando in provincia di Teramo sulle strade statali n. 16, n. 80 e n. 81, già lo scorso 4 marzo il sottosegretario regionale Umberto D’Annuntiis rendeva note le 12 rotatorie in corso di realizzazione sul nostro territorio da parte dell’ANAS, la quale accolse già nel 2015 lo studio di fattibilità redatto dal Comune di Teramo su sollecitazione del sottoscritto con particolare riferimento alle rotatorie da porre in essere sulla SS. n. 80″. A dirlo il consigliere comunale di Forza Italia, Mario Cozzi.

“In particolare appena insediato il direttore del Compartimento Abruzzo, ingegner Marasco, l’Amministrazione Brucchi si premurò di sensibilizzarlo attraverso un proprio studio di fattibilità in merito che fu favorevolmente accolto e che oggi – dopo il reperimento dei necessari finanziamenti e la redazione della progettazione definitiva/esecutiva da parte dell’ANAS – trova sbocco nell’apertura dei cantieri. Già dal 2015 il sindaco Brucchi e anche il Comune di Cortino, nella figura del sindaco Gabriele Minosse, si fecero portatori degli interessi per la tutela del traffico stradale sulla SS. n. 80 ed oggi possiamo semplicemente ringraziare l’ANAS per il lavoro svolto, sottolineando come l’attuale gestione dell’Amministrazione comunale di Teramo non abbia alcun merito da rivendicare su problematiche e su progetti dei quali non era nemmeno a conoscenza, rispetto ai quali anzi farebbe bene a ringraziare chi li ha preceduti in Comune.  Da ultimo, con riferimento alla rotatoria sulla SS. n. 80 del Bivio Cortino-Frondarola-Valle San Giovanni, è significativo ricordare come dopo 40 anni di inerzia, fu sempre l’Amministrazione Brucchi a realizzare la nuova illuminazione dell’incrocio in questione, con progetto e appalto a cura del Comune di Teramo appositamente assentito dall’ANAS stessa”.