-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Buche e voragini a Giulianova, l’ultima toppa al Bivio Bellocchio FOTO

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 11:54

Giulianova. I cedimenti del manto stradale sono dovuti, sicuramente, alla dilavazione (a causa di infiltrazioni di acqua) del materiale di riempimento, visto che quella davanti ai Benedettini insiste, sicuramente, su un precedente scavo (si vede, sull’asfalto, la chiusura di quello che doveva essere uno scavo per un cavidotto o il posizionamento di un altro sottoservizio: acqua, luce, gas o altro).

 

Il problema è che spesso non si usa materiale idoneo e la mancata manutenzione del’asfalto favorisce infiltrazioni di acqua che creano vuoti nel riempimento stradale.

Per quanto riguarda Bivio Bellocchio va sottolineato che la zona è quella dove sorgeva l’antica Castrum Novum Piceni, e quindi è possibile che sotto vi siano reperti e resti di costruzioni, con relative zone fragili.

Si segnalano, tra le problematiche, anche l’eterna rottura di mattonelle di corso Garibaldi e gli avvallamenti della zona sud della SS16, nelle vicinanze del primo sottopasso di Giulianova, tratto ristrutturato qualche anno fa e già fuori uso, oltre alle numerose buche nel manto di asfalto in tutte le strade giuliesi, da quelle minori alle statali. Ultimamente sono sbucati segnali e deviazione dappertutto, da via Gramsci a via Cerulli, senza dimenticare via Montello e il Lungomare.biviobellocchio2

Il Comune doverebbe avere l’obbligo di tenere le strade in condizioni di sicurezza e non può più liberarsene semplicemente affermando che l’estensione della propria rete stradale è talmente estesa da non consentirne una sorveglianza puntuale e continua. È il cosiddetto obbligo di custodia, che è stato riaffermato dalla terza sezione civile della Cassazione, con la sentenza 24793/2013, del 4 novembre dello scorso anno.

Quindi, se un cittadino inciampa in una buca, o un ciclista cade e si fa male per un avvallamento stradale, o ancora un incidente tra veicoli è causato dalle cattive condizioni del manto stradale, il Comune ha comunque l’obbligo di risarcimento.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate