Teramo, cinesi si spacciano per connazionali per ottenere il permesso di soggiorno

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:27

Teramo. Presentano documenti intestati a loro connazionali per superare l’esame di italiano. I due cinesi, però, vengono smascherati e denunciati.

 

 

La vicenda si è verificato in prefettura, a Teramo, quando il funzionario che si occupa dell’esame di italiano, propedeutico al rilascio del permesso di soggiorno, si è accorto che qualcosa non anadava nella documentazione presentata dai due cittadin cinesi, sopratutto perchè non c’era rispondedenza sulle foto presenti sugli stessi documenti.
Il funzionario si è insospettito ed ha immediatamente avvertito la questura per le verifiche del caso.
I due cinesi sono stati denunciati per sostituzione di persona e false dichiarazioni a pubblico ufficiale sulla propria identità il tentativo. Cittadini che ovviamente erano in grado di superare la prova perché già presenti in Italia regolarmente da alcuni anni, di favorire altrettanti connazionali che, evidentemente non avrebbero potuto superare la prova. Per i cittadini cinesi titolari dei documenti di identità, che quindi avrebbero fruito dell’esame sostenuto da altri, è scattata invece la denuncia per truffa.