-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Roseto, Bilancio 2018: novità per Tari, tassa di soggiorno e strisce blu

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 26 Gennaio 2018 @ 11:09

La giunta comunale, presieduta dal sindaco, Sabatino Di Girolamo, ha approvato oggi una serie di delibere allegate al bilancio di previsione 2018, la cui approvazione è imposta, almeno finora, per il 28 febbraio 2018.

Tra le delibere più attese dai rosetani c’è quella relativa al piano Tari 2018 che avvia un percorso di riduzione, già annunciato dal sindaco nei mesi scorsi, che sarà graduale, meditato e compatibile con le esigenze di bilancio. Ci sono inoltre le tariffe della nuova imposta di soggiorno e la istituzionalizzazione dei parcheggi a pagamento.

“Le tariffe della imposta di soggiorno”, spiega il primo cittadino, “sono estremamente limitate, per non dire simboliche, e tendono a far partire questa imposta che ha una importanza strategica nella programmazione dell’amministrazione. Da essa contiamo di reperire risorse per migliorare l’immagine della nostra città. Altro elemento qualificante di questa serie di delibere è l’istituzionalizzazione dei parcheggi a pagamento con la quale tendiamo a disciplinare la sosta in una realtà, quella rosetana, che ormai presenta zone contenenti attrattori di traffico molto significativi. Questa nuova disciplina dei parcheggi a pagamento segue la sperimentazione dello scorso anno e recepisce tutti i suggerimenti fatti dalle associazioni dei commercianti ed è in linea con le osservazioni fatte in questi mesi dalla cittadinanza. Orari e modalità sono stati stabiliti. Rimane su questo bilancio”, conclude Sabatino Di Girolamo, “la incognita della vendita dell’area a sud del lungomare. L’asta è prevista per il 30 gennaio. Ci auguriamo di poter vendere il terreno perché, in assenza di questa alienazione, ci sarebbe la necessità di colmare il buco di bilancio, lasciato dalla precedente amministrazione, e sarebbe pesante reggere l’impatto di un rientro da quel debito in due anni, facendo ricorso ad altre risorse”.

“Il bilancio è all’impronta del rigore”, sottolinea l’assessore al ramo, Antonio Frattari, “ma contiene anche importanti novità e aperture verso la cittadinanza. Elementi qualificanti del bilancio 2018 si rinvengono anche nel piano delle opere pubbliche, essendo inserito il project per il rinnovo della pubblica illuminazione, la costruzione di loculi nel cimitero capoluogo, la sistemazione definitiva della Guardia di finanza, la messa in sicurezza sismica di due scuole, i lavori di riqualificazione dell’ultimo tratto a est di via Thaulero e l’inizio dei lavori di ristrutturazione di lungomare Roma”.

Queste le tariffe per l’imposta di soggiorno (limitate a un massimo di 10 giorni per gli alberghi e 15 giorni per i campeggi):

Hotel 5 stelle e superiori 2 euro al giorno a persona
Hotel 4 stelle 1,5 euro al giorno a persona
Hotel 3 stelle 1 euro al giorno a persona
Hotel 2 stelle 1 euro al giorno a persona
Hotel 1 stella 0,8 euro al giorno a persona
Agriturismi 0,8 euro al giorno a persona
Locazioni brevi ex art. 4 D.L. 24/2017 n. 50 0,8 euro al giorno a persona
Tutte le altre strutture non ricadenti
nelle tipologie che seguono 0,8 euro al giorno a persona
Villaggi turistici 1 euro al giorno a persona
Campeggi 1 euro al giorno a persona

Sono esenti dal pagamento dell’imposta:
• I minori fino al compimento del quattordicesimo anno di età;
• I portatori di handicap grave ai sensi della legge 104/92, art. 3, comma 3, con idonea certi-ficazione medica e il loro accompagnatore;
• I soggetti ospiti per situazioni di emergenza conseguenti a eventi calamitosi o di natura straordinaria, riconosciuti come tali da apposito atto di giunta o dalla legislazione naziona-le;
• I cittadini stranieri richiedenti protezione nazionale o comunque rientranti in piani nazio-nali di accoglienza;
• Gli autisti di pullman delle agenzie di viaggi e turismo. L’esenzione si applica per ogni auti-sta di pullman;
• Il personale appartenente alla Polizia di Stato e alle altre forze armate che svolge attività di ordine e sicurezza pubblica, come definito nel Testo unico di Ps, R.D. 18 giugno 1931, n, 773, e al successivo Regolamento di esecuzione di cui al R.D. 6 maggio 1940, n. 635.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate