-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Civitella del Tronto, incidente sul lavoro: due indagati per la morte in azienda

Ultimo Aggiornamento: sabato, 13 Gennaio 2018 @ 17:50

Due indagati per la morte di Stefano Chiodi, il tecnico di 31 anni vittima ieri a Civitella del Tronto di un incidente sul lavoro. Si tratta dei responsabili delle ditte Simplast (azienda dove è avvenuta la tragedia) ed Emmeg (società di manutenzioni per la quale lavorava lo sfortunato giovane).

 

Nello specifico, si tratta di un atto dovuto per l’autopsia effettuata oggi, all’ospedale Mazzini di Teramo.

 

L’esame autoptico, disposto dalla Procura di Teramo (titolare dell’inchiesta è il sostituto procuratore Laura Colica) è stato eseguito dal medico legale Gina Quaglione che avrebbe confermato che la morte dell’operaio 31enne per numerose fratture al cranio, in particolare ‘temporo parietali bilaterali e alle base del cranio, compatibili con traumi da schiacciamento’. In ogni caso la relazione completo sarà trasmessa nelle prossime ore al pm titolare dell’inchiesta. Magistratura che nel frattempo ha dato l’ok per i funerali.

 

 

Al momento dell’incidente l’uomo, dipendente della Emmeg, stava lavorando alla manutenzione di un rullo grafico all’interno della Simplast di Civitella del Tronto, nella zona industriale di Santa Reparata. Era praticamente quasi alla fine del turno di lavoro.

 

I funerali si terranno domani, domenica 3 dicembre, alle 14.30 nella chiesa di Garrufo di Sant’Omero.

Nella circostanza il sindaco di Civitella del Tronto, Cristina Di Pietro, ha proclamato il lutto cittadino.

I due indagati hanno anche già nominato i loro legali di fiducia, gli avvocati Michele Pierdonati e Serena Grossi, mentre la famiglia del giovane si è affidata all’avvocato Guglielmo Marconi.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate