Teramo, incontro al Wwf per organizzare la manifestazione sull’acqua trasparente

Un’assemblea per organizzare la manifestazione per l’acqua trasparente in programma a Teramo il prossimo 11 novembre.

Si svolgerà domani alle 15.30 al Centro di Documentazione Ambientale “La Gramigna” si terrà un incontro dell’Osservatorio Indipendente sull’Acqua del Gran Sasso per mettere a punto le iniziative in vista dell’appuntamento di novembre che vuole essere un momento di riflessione e approfondimento lungo il percorso per giungere ad una reale messa in sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso, avviato dopo l’incidente dell’8 e 9 maggio.

“Senza nessun allarmismo, ma semplicemente osservando la realtà”, dicono gli organizzatori dell’Osservatorio che raccoglie le diverse associazioni ambientaliste e animaliste che hanno a cuore la soluzione del problema, “oggi è chiaro a tutti che permangono le situazioni di pericolo determinate dall’interferenza tra l’acquifero e due strutture di potenziale inquinamento come le gallerie autostradali e i Laboratori di fisica nucleare. Una situazione che le associazioni ambientaliste denunciarono la prima volta più di 15 anni fa e che ad oggi non è stata risolta. Una situazione che è aggravata anche da una scarsa trasparenza e dalla mancanza di tempestive informative e dalla volontà di non aprire il tavolo tecnico sulla sicurezza dell’acquifero del Gran Sasso alla partecipazione di Associazioni che sono riconosciute dalla legge italiana quali portatrici di interessi collettivi e diffusi garantiti dalla Costituzione”.