Maltrattamenti in famiglia: nei guai giovane donna di Alba Adriatica

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 12:03

carabinieri4Alba Adriatica. Offese, ripetute alla madre, culminate in diverse circostanze in vere e proprie aggressioni con schiaffi e pugni tra le quattro mura domestiche.

I carabinieri della stazione di Alba Adriatica, al termine di una delicata indagine, hanno denunciato, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, una giovane donna del posto, E.A. di 22 anni, con problemi di tossicodipendenza. Tutta l’indagine è partita dalla segnalazione della madre della ragazza, una donna di 55 anni, stanca di dover convivere con il clima conflittuale in casa. Una situazione difficile, generata dal fatto che la figlia, spesso e volentieri, di fronte ai richiami della madre, l’avrebbe maltrattata prima, e presa a schiaffi poi. Anche perchè erano continue le richieste di denaro della ragazza alla madre, ovviamente non sempre soddisfatte visti gli scopi ai quali erano destinati. Elementi, poi, che i carabinieri hanno verificato ascoltando anche alcuni vicini di casa. Pare, inoltre, che la stessa ragazza, per procurarsi i soldi per le dosi, si prostituisse alcune volte direttamente in casa. A carico dalla donna, inoltre, è scattata anche una denuncia per coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. Nel corso di una recente perquisizione domiciliare, infatti, gli uomini del nucleo operativo hanno rivenuto una piantina di canapa indiana, coltivata sul balcone della camera da letto.