Castellalto, carenza idrica per una rottura: acqua a rischio in mezza provincia

Il caldo eccessivo degli ultimi giorni è stato la causa della rottura di una conduttura dell’acqua che sta creando dei disagi in diverse zone della provincia teramana.

Dalla tarda serata di ieri, infatti, i tecnici della Ruzzo Reti sono impegnati nella riparazione di una delle adduttrici principali che alimenta l’entroterra e la Val Vibrata.

La rottura, verificatasi a Feudo di Castellato, con ogni probabilità è stata causata dalla siccità che ha deformato il terreno oltre ogni prevedibile condizione. Per questo motivo sono state subito inviate sul posto delle squadre specializzate che hanno lavorato per l’intera notte e stanno proseguendo nei lavori di ripristino.

La riparazione ha obbligato la direzione tecnica a disalimentare la rete. Per questo il servizio idrico potrebbe subire delle interruzioni nei comuni di Castellalto, Notaresco (solo capoluogo), Morro d’Oro (solo capoluogo), Roseto degli Abruzzi (limitatamente a Cologna Paese e Montepagano), Mosciano Sant’Angelo, Tortoreto (per la sola parte alta), Sant’Egidio alla Vibrata, Ancarano, Torano Nuovo, Nereto, Corropoli, Controguerra e Colonnella.

L’interruzione idrica è prevista fino alle 22 di questa sera ma i disagi potrebbero protrarsi per 2-3 giorni, vista la necessità di rimettere in equilibrio la rete e regolarizzare il flusso dell’acqua anche nei serbatoi e nelle distributrici con la rialimentazione dell’adduttrice.

La regolarizzazione del flusso, dunque, potrà essere più lenta del solito anche a causa dei consumi che continuano ad essere elevatissimi su tutto il territorio.

Intanto il sindaco di Castellalto, Vincenzo di Marco, ha invitato la popolazione ad effettuare degli approvvigionamenti minimi di acqua, anche in vista del perdurare delle condizioni meteo così elevate.

 

Aggiornamento. La riparazione della condotta adduttrice principale in località Feudo Alto, nel comune di Castellalto, è terminata in anticipo rispetto alle previsioni. La rete è stata rialimentata a partire dalle ore 13.40.