Tortoreto, rifacimento della Bonifica: a maggio partono i lavori

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 20:35

Tortoreto. Nuovo manto di asfalto sulla Sp8 del Salinello, nel territorio di Tortoreto. Il primo intervento prenderà il via a maggio, per una spesa di 178mila euro.

 

Il secondo, in modo da coprire tutto il tratto compreso tra l’innesto con la Statale 16 e fino alla rotonda (Maggi-Cavatassi, per un investimento di 288mila euro) dovrebbe essere completato prima dell’estate. Sono alcune delle progettualità in essere, varate dalla Provincia di Teramo, per il miglioramento viario di una delle arterie più importanti, da un punto di vista strategico, di collegamento tra il mare e la montagna. Interventi necessari, visto lo stato di usura del fondo stradale, acuita anche delle recenti ondate di maltempo

 

Gli interventi sono stati illustrati da Mauro Scarpantonio, consigliere provinciale alla viabilità, nel corso dell’assemblea pubblica promossa dal Comitato Salino ’92.

Nel corso della riunione i residenti hanno posto sul tavolo della discussione anche il tema della sicurezza, per una strada che presenta caratteristiche particolari (in alcuni tratta la sede viaria ha un’ampiezza di 12 metri e mezzo). Gli attivisti del Comitato hanno lanciato l’idea di prevedere la realizzazione anche nel centro abitato e comunque nella zona dove esistono insediamenti abitativi, un pecorso ciclabile sul lato sud della Bonifica verso il mare.

Proposta questa che Scarpantonio porterà all’attenzione dell’esecutivo, che sarà valutata con attenzione cercando anche di verificarne la fattibilità nell’ambito dei fondi che il Masterplan destina alle ciclovie. “Un ringraziamento va al Comitato che ha promosso l’iniziativa”, dice il consigliere, ” consentendo così di illustrare i vari lavori”.

 

Altri interventi alla viabilità. La riunione con il Comitato Salino ’92, che ha posto uno dei temi più sentiti dalla cittadinanza, anche se non è il solo, è stata l’occasione anche per la Provincia di fare il punto della situazione su una serie di lavori che riguardano le strade di competenza e quelle che poi interessano più da vicino la Val Vibrata.

 

 

Sp 259. “Abbiamo già consegnato i lavori dell’ultimo lotto”, sottolinea Scarpantonio, per 2,6 milioni alla società Strade e Ambiente di Chieti, con conclusione delle opere entro luglio. Contestualmente sono stati affidati i lavori complementari del secondo lotto della Sp 259 tra Nereto e Sant’Omero.

Entro l’estate gli interventi di manutenzione e messa in sicurezza sulla strada che collega l’intera Val Vibrata saranno di fatto conclusi.

 

Bonifica del Salinello. Oltre ai lavori che riguardano la zona più ad est della provinciale, altri cantieri sono in ballo. Diversi i canali di finanziamento attivati. Uno riguarda il ponte Biancone nel territorio di Civitella del Tronto: lavori al momento sospesi in attesa che l’Enel provveda allo spostamento di un cavo elettrici agganciato al ponte (la spesa è di 800mila euro).

“Abbiamo una seconda linea di intervento intorno alla zona di Ponzano”, aggiunge Scarpantonio, ” inserita sul piano Anas e prevede due fasi: la prima già attiva è di euro 878.000 in cui stiamo facendo la progettazione la seconda a seguire è identica nello stanziamento.

Su impegno della Regione Abruzzo abbiamo un terzo intervento a Civitella, dal capoluogo a scendere di 3,2 milioni di fondi CIPE. La delibera è del 30 novembre e si è in attesa della convenzione e concessione definitiva del finanziamento”.