-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Omicidio Alba Adriatica, Gip convalida l’arresto di William Adamo. Domani autopsia

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 2:03

FOTOAlba Adriatica. Il Gip del tribunale di Teramo, Marina Tommolini, ha convalidato l’arresto di William Adamo, commerciante ambulante di 59 anni, accusato di omicidio volontario premeditato aggravato dell’ex moglie, Maria Rosa Perrone, avvenuto ieri pomeriggio ad Alba Adriatica. La donna era stata accoltellata, sotto gli occhi del figlio autistico.

Nel corso dell’udienza nel carcere di Castrogno, l’uomo ha risposto alle domande del giudice ammettendo le proprie responsabilità e motivando il delitto con motivi passionali. La coppia si era separata due anni fa e l’uomo non aveva mai accettato il distacco, fino a cercare insistentemente di riallacciare il rapporto. Sembra che di recente la donna frequentasse un altro uomo, particolare che avrebbe scatenato la follia omicida del commerciante che avrebbe deciso di uccidere l’ex moglie poche ore prima di incontrarla. Adamo aveva già preparato la valigia con gli effetti personali – come ha riferito al Gip – per essere pronto a entrare in carcere. Domani sarà eseguita l’autopsia dall’anatomopatologo Gina Quaglione. Maria Rosa Perrone è stata raggiunta da almeno otto colpi alla gola, all’addome, alle mani e alle braccia; è morta per un’emorragia interna, nonostante un intervento chirurgico al quale è stata sottoposta nell’ospedale di Sant’Omero. L’aggressione è avvenuta in strada, nell’auto della donna. I due si erano incontrati, su richiesta dell’uomo. Nell’auto, una Suzuki Swift, c’era anche uno dei quattro figli della coppia, un ragazzo autistico di 20 anni che viveva con la madre e ora affidato ai fratelli. Le urla ed il sangue sui finestrini hanno attirato IMG_0070l’attenzione di alcuni passanti che hanno chiamato i carabinieri i quali sono riusciti a bloccare e disarmare l’assassino.

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate