sabato, Febbraio 4, 2023
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoTortoreto, conclusa la visita pastorale del Vescovo con la promessa della Chiesa...

Tortoreto, conclusa la visita pastorale del Vescovo con la promessa della Chiesa di Cavatassi. Al via incontri a Giulianova

nativitApertura0003Giulianova. La Visita Pastorale di Mons. Michele Seccia saluta Tortoreto, invitando il paese e tutte le frazioni ad essere un’unica comunità unita nel nome del Signore, e da ieri si trova nella parrocchia della Natività di Maria Vergine di Giulianova dove è stato accolto come un padre.

“Facciamo uno sforzo per sentirci uniti, dobbiamo saperci accogliere e comprendere attraverso il dialogo. Le tante realtà non devono dividerci ma unirci, sfruttiamo le diverse festività non solo per andare a mangiare il panino con la porchetta ma per sentirci una famiglia, un solo corpo ed un solo Spirito”. Chiare le parole del Vescovo della Diocesi di Teramo-Atri che ha ricordato ai tortoretani, le problematiche legate ad un territorio dove convivono diverse frazioni con molte chiese, nelle quali un solo sacerdote non può concelebrare la Messa nel giorno di domenica in ognuna di queste, per questo motivo l’invito a vivere con devozione la centralità della Parrocchia per la funzione domenicale.
“Non appena finita la Visita Pastorale mi incontrerò con i sacerdoti del posto per rivedere la programmazione delle Celebrazioni Eucaristiche, studiando anche una possibile alternanza per venire incontro a tutte le esigenze”, ha dichiarato Mons. Seccia, precisando come la Messa non deve comunque essere vista come un atto di semplice culto ma devozione vera e propria in un cammino spirituale comune, per questo non basta che la comunità trovi un sacerdote che celebri messa ma avere sempre al loro fianco un parroco che viva con loro ogni giorno e, rivolgendosi ai fedeli di Cavatassi ha fatto una promessa, “la chiesa di Sant’Antonio deve essere restaurata ed io mi impegno in prima persona perché questo si faccia il prima possibile”.
Salutata la comunità di Tortoreto, il Vescovo ha incontrato quella di Giulianova che, molto numerosa, lo ha accolto ieri pomeriggio, domenica 27 febbraio, nella chiesa centenaria dedicata alla Natività di Maria Vergine che da il nome alla parrocchia guidata da don Ennio Lucantoni, portandosi poi in processione fino alla chiesa di San Pietro Apostolo dove si è svolta l’accoglienza e la Solenne Concelebrazione Eucaristica con il saluto del sindaco di Giulianova Francesco Mastromauro.
“Quello che ha fondato questa parrocchia era un popolo umile di pescatori ed agricoltori, questo li ha aiutati ad essere pronti alla chiamata di Cristo perché l’unica cosa che serve è avere il cuore pronto ad accogliere il Signore”, ha dichiarato il primo cittadino giuliese ripercorrendo la storia della parrocchia del Lido che proprio il 30 luglio di quest’anno festeggerà i 100 anni dalla fondazione.
“Benvenuta Eccellenza, la saluto come la folla salutò Gesù all’ingresso nella città di Gerusalemme, Benedetto colui che viene nel nome del Signore”, sono state le parole di don Ennio Lucantoni che all’ingresso nella chiesa di S.Pietro Apostolo ha offerto la croce al Vescovo che l’ha baciata.
“Voglio tornare con voi alle vostre origini di Fede, forse i vostri padri non avrebbero immaginato una città così popolosa ed in crescita continua, questo è il chiaro esempio di come la radice ha portato frutto”, ha dichiarato Mons. Seccia, sottolineando l’importanza della figura della Madonna nella sua vita pastorale, infatti proprio l’8 settembre gli è stata affidata prima una Diocesi in Puglia e poi quella di Teramo-Atri, ricordando a tutta la chiesa gremita l’attualità della Parola di Dio.
“Vogliamo scommettere su Dio? Noi da che parte stiamo? Non parlo di politica ma di Fede, se capiamo questo portiamo Dio nella nostra vita e saremo capaci di spiegarlo ai nostri bambini come gli spieghiamo ogni giorno i fatti di cronaca nera, dando sia a loro che a noi la speranza che non ci fa vivere rassegnati”, queste le parole di Mons. Seccia che ha parlato di come in questi giorni si stia capendo cosa significa quando qualcuno vuol far valere il proprio potere con la violenza, sia nella politica che nel sociale, riferendosi ai fatti di cronaca della Libia e degli omicidi di minori.
La Visita Pastorale nella Parrocchia “Natività Maria Vergine” di Giulianova Lido proseguirà con il seguente programma:

LUNEDI’ 28 FEBBRAIO
Ore 12,30  – Visita alla Mensa “San Francesco”
Ore 16 – Colloqui personali in parrocchia
Ore 18 – Celebrazione Eucaristica
Ore 21 – Incontro con il mondo del lavoro (hotel Europa)

MARTEDI’ 1 MARZO
Ore 9 – Visita all’Ufficio Circondariale Marittimo
Ore 11 – Incontro con la Scuola Secondaria di Primo Grado “Bindi”

MERCOLEDI’ 2 MARZO
Ore 16 – Colloqui personali in parrocchia
Ore 18 – Celebrazione Eucaristica con il Sacramento dell’Unzione degli Infermi
Ore 21 – Incontro con la comunità parrocchiale (salone chiesa S.Pietro)

GIOVEDI’ 3 MARZO
Ore 9,30 – Incontro con la comunità delle Suore del “Bambin Gesù”, con la scuola dell’infanzia e con il nido “Gli amici di Maria Bambina”
Ore 11,30 – Visita alla Caserma dei Carabinieri
Ore 16 – Visita all’Istituto musicale “G.Braga”
Ore 17 – Colloqui personali in parrocchia
Ore 18 – Celebrazione Eucaristica e del Sacramento del Battesimo
Ore 19 – Incontro festoso conviviale con i giovani (salone chiesa S.Pietro)

VENERDI’ 4 MARZO
Ore 9,30 – Visita ai malati nelle case
Ore 16 – Visita al Centro di Accoglienza “Dono di Maria”
Ore 17 Colloqui personali in parrocchia
Ore 18 – Celebrazione Eucaristica a seguire Adorazione Eucaristica
Ore 21 – Incontro con i fidanzati

SABATO 5 MARZO
Ore 10,30 – Incontro con i pescatori e gli operatori della zona portuale (salone del Mercato Ittico)
Ore 16 – Confessioni nella chiesa di San Pietro Apostolo)
Ore 18 – Solenne Concelebrazione Eucaristica di ringraziamento e dopo la S.Messa incontro festoso nel salone parrocchiale

 

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES