sabato, Febbraio 4, 2023
HomeNotizie TeramoCronaca TeramoAlba Adriatica, ombrelloni “irregolari” sulla spiaggia libera: il sequestro FOTO VIDEO

Alba Adriatica, ombrelloni “irregolari” sulla spiaggia libera: il sequestro FOTO VIDEO

Alba Adriatica. Tutto l’occorrente per l’ombreggio (ombrelloni, sdraio e lettini), messo a disposizione, probabilmente, a coloro che hanno affittato casa per la vacanze estive.

 

Il tutto su alcuni tratti di spiaggia libera, sul litorale di Alba Adriatica. Almeno 25 ombrelloni “irregolari” sono stati rimossi e sequestrati questa mattina dagli uomini della Guardia Costiera di Tortoreto nella zona della pineta di Alba Adriatica e in prossimità della Bambinopoli.

 

L’operazione, coordinata dal maresciallo Partenio Santarsia, reggente dell’ufficio locale marittimo, è scattata alle prime luci dell’alba in collaborazione con il personale dell’ufficio manutentivo del Comune di Alba Adriatica. Pratica diffusa quella di lasciare ombrelloni e attrezzature da spiaggia sull’arenile libero in violazione dell’ordinanza della Regione che prevede, al contrario, la rimozione dopo il tramonto.

 

Altro discorso quello di prevedere veri e propri ombreggi sulla spiaggia libera, con ombrelloni in alcuni casi tutti dello stesso colore, con tanto di supporto in plastica (in gergo il cosiddetto “fungo”) con numero scritto con il pennarello. L’attività di rimozione e di successivo sequestro delle attrezzature, la prima che viene panificata nell’estate 2016, è stata effettuata, come detto, attorno alle  5 di questa mattina.

 

Gli ombrelloni “irregolari” erano presenti in due diversi lembi di arenile libero nella zona della pineta litoranea e sulla spiaggia nord. Segnalazioni di questa situazione erano giunte sia in Comune, al sindaco Tonia Piccioni, ma anche alla delegazione della Guardia Costiera di Tortoreto. L’operazione mattutina ha avuto come obiettivo anche quello di lanciare precisi segnali a chi frequenta e fruisce della spiagge libere, anche in vista del grosso dell’afflusso turistico. Tutto il materiale sequestrato, è stato poi trasportato in un magazzino della Guardia Costiera.

breve, poi, scatteranno anche i primi controlli in tema di commercio abusivo sul litorale.

 

[mom_video type=”youtube” id=”qd5_quYX7k4″]

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES