-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Penna Sant’Andrea, dimensionamento scolastico: il sindaco si appella alla Provincia

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 1:21

penna_santandreaPenna Sant’Andrea. Una lettera inviata al presidente Valter Catarra, all’assessore alla Pubblica Istruzione Giuseppe Di Michele ed ai capigruppo consiliari della Provincia di Teramo per chiedere di poter conservare l’Istituto Comprensivo di Basciano (che attualmente comprende Basciano e Penna Sant’Andrea) aggiungendo le scuole primarie e medie di Villa Vomano (Comune di Teramo).

Secondo il sindaco Antonio Fabri, si tratta di una scelta che tiene conto della realtà socio-economica della zona, che vede la costante integrazione tra gli abitanti di località limitrofe, come avviene tra le frazioni Zampitti-Salara (Basciano), Val Vomano (Penna Sant’Andrea) e Villa Vomano (Teramo).

“Ogni scelta diversa” dice il primo cittadino “andrebbe in controtendenza e suonerebbe come cieca scelta politica in netto contrasto con quello che desiderano gli utenti e con la realtà. Una delle ipotesi avanzate (Basciano, Penna Sant’Andrea e Villa Vomano assegnati a tre Istituti diversi) risulta addirittura assurda, ai limiti del ridicolo. I ragazzi di Penna Sant’Andrea frequentano le Primarie e le Materne del capoluogo e di Val Vomano, per poi andare alla Scuola Media di Villa Vomano. Aggregare le nostre scuole, soprattutto quelle di Val Vomano, ad un Istituto diverso (si parla addirittura di Cellino Attanasio) risulterebbe assurdo e non comprensibile ai nostri concittadini che vedono quale soluzione logica un Istituto Comprensivo con sede a Villa Vomano o al massimo nella sede attuale di  Basciano”.

Secondo il sindaco Fabri, l’unica soluzione accettabile potrebbe essere quella di aggregare le scuole di Penna Sant’Andrea, soprattutto quelle della frazione Val Vomano, ad un qualsiasi Istituto Comprensivo di Teramo, che almeno sarebbe più facilmente accessibile rispetto a Cellino Attanasio. Il primo cittadino invita pertanto la Provincia a voler “tenere in debito conto quanto più volte rappresentato ed evitare una soluzione troppo penalizzante per tutto il territorio interessato”.

 

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate