Roseto, presentato convegno sulla riscoperta dell’Abruzzo rurale e delle sue risorse

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 3 Novembre 2017 @ 8:18

Roseto degli Abruzzi. Si conferma il forte legame tra l’Amministrazione rosetana ed il mondo agricolo, oltre alla grande attenzione verso tematiche chiave per il territorio quali ambiente, salute, buona alimentazione e rispetto delle tradizioni.

In quest’ottica, e sulla scorta dei numerosi e riuscitissimi appuntamenti già messi in agenda, prosegue la sinergia tra il Comune di Roseto degli Abruzzi e Coldiretti Teramo che hanno organizzato, per venerdì 29 gennaio a partire dalle ore 17:30 al Palazzo del Mare, il convegno “AgriCultura: l’Abruzzo e le sue radici tra storia, buon cibo e tradizioni”.

L’importante kermesse, che punta alla riscoperta delle tradizioni più “vere” dell’Abruzzo rurale, rappresenta un’opportunità di confronto sul tema dell’agricoltura, partendo dal valore delle produzioni agricole, passando per le memorie popolari, gli usi e i costumi della civiltà contadina, per terminare con una riflessione sull’evoluzione del mondo rurale nella società e nell’economia dei giorni nostri.

Ad aprire il convegno saranno i saluti del Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Enio Pavone, del Vice-Sindaco ed Assessore all’Agricoltura, Maristella Urbini, e del Direttore di Coldiretti L’Aquila-Teramo, Massimiliano Volpone.

“Si tratta di temi importanti da affrontare, che fanno parte della tradizione agricola del nostro territorio e che suscitano sempre grande interesse ed una risposta positiva nella collettività” ha dichiarato il primo cittadino rosetano, Enio Pavone. “Voglio ringraziare Coldiretti Teramo ed i suoi rappresentanti con i quali abbiamo intrapreso un percorso importante che, nell’ultimi anno, ci ha permesso di mettere in piedi iniziative di valore per il territorio, ma non solo, e tutti gli ospiti ed i relatori che interverranno portando il proprio fattivo contributo a questo progetto”.

Il Sindaco Pavone ha poi ricordato le varie iniziative realizzate dall’Amministrazione a favore del “mondo contadino”, ad iniziare dalla riduzione dell’Imu agricola, passando per il Regolamento di Polizia Rurale, fino all’istituzione, presso il Mercato Coperto di via Latini, di due mercati contadini, oltre ai vari convegni realizzati. “Noi crediamo fermamente nelle possibilità di crescita e sviluppo del mondo agricolo e rurale, per questo motivo continueremo ad operare per lo sviluppo di questo settore strategico”.

“Questa volta abbiamo deciso di puntare sul binomio tra agricoltura e cultura, due settori importanti, in forte sviluppo e nei quali crediamo molto” ha confermato il Vice-Sindaco ed Assessore all’Agricoltura, Maristella Urbini. “Questi incontri sono utilissimi per informare sulla corretta alimentazione e far comprendere, in maniera chiara e semplice, quanto sia importante nutrirsi in maniera sana e completa, puntando sulla qualità dei prodotti della nostra terra”.

“Il Sindaco Pavone e tutta l’Amministrazione rosetana si confermano, ancora una volta, sensibili a queste tematiche e vicini al nostro mondo” ha sottolineato il Direttore di Coldiretti L’Aquila-Teramo, Massimiliano Volpone. “Questo appuntamento è frutto di un percorso condiviso che ci ha visto partner convinti e che ha avuto il grande pregio di partire dal territorio, di cercare un contatto, un dialogo costruttivo con il mondo agricolo, snodandosi lungo una serie di punti ed argomenti per noi strategici, con il comune denominatore di essere sempre a servizio della nostra categoria. Con questo appuntamento aggiungiamo un ulteriore aspetto che alla Coldiretti, anche attraverso “Campagna Amica” preme tanto: far capire a tutti il valore dei prodotti di qualità, tracciati e del nostro territorio”.

Subito dopo i saluti ci saranno gli interventi dello scrittore rosetano Lidio D’Alonzo, che parlerà del suo volume “Abruzzo, la nostra terra”, nel quale ha voluto rappresentare a 360° uno spaccato del mondo contadino e rurale abruzzese; della nutrizionista Marianna Iasuozzi, che affronterà il tema di una corretta alimentazione e dell’importanza della scelta di prodotti genuini ed a “km 0”; dell’esperto di “Campagna Amica” Coldiretti, David Falcinelli, che illustrerà ai presenti il significato della filiera corta e della tracciabilità di certi prodotti; della restauratrice di opere d’arte, Valentina Muzii, che proporrà alla platea un excursus dal titolo “Il cibo e la tavola nell’arte – Gli alimenti e le tradizioni a tavola, attraverso l’analisi di opere d’arte”.

“Il mio libro è un po’ il riassunto di tanti pensieri che avevo in mente ed è frutto dell’amore che nutro verso la mia terra, l’Abruzzo, e di questo meraviglioso territorio ricco di tradizioni e valori. Per questo motivo ho scelto di dare spazio alla storia del mondo rurale, ai suoi personaggi principali, come lo sono stati i contadini, ma anche alle sue tradizioni, alle sue ricette ed ai suoi sapori, senza tralasciare il mondo agricolo” ha spiegato Lidio D’Alonzo, autore del suo volume “Abruzzo, la nostra terra”.

“Quella della corretta alimentazione è una sana abitudine – ha sottolineato la nutrizionista Marianna Iasuozzi – è fondamentale capire cosa si mangia e dare valore alla stagionalità di certi alimenti ed ai prodotti, quelli d “Km 0”, che non solo favoriscono la biodiversità, ma ci permettono anche di riscoprire il territorio ed i suoi sapori”.

A chiudere il cerchio sarà l’intervento della restauratrice di opere d’arte Valentina Muzii che, attraverso una serie di slides proiettate, aventi come comune denominatore soggetti “alimentari”, offrirà ai presenti una breve analisi di una serie di opere d’arte, per poi addentrarsi nel vero tema dell’incontro, che è quello del cibo sottolineandone l’evoluzione e la simbologia.

Al termine dell’incontro ci sarà una degustazione illustrata, a cura della nutrizionista Marianna Iasuozzi e degli esperti di Coldiretti e curata da Giusi Pascarelli della Planner G, di un “Menù a Km 0” di “Campagna Amica” con prodotti dell’Azienda agricola Di Egidio Luciana, dell’Azienda agricola Ranalli Massimo, dell’Agriturismo Maranella Lino, dell’Azienda agrituristica La Loggia Antica e dell’Azienda agricola Orlandi Contucci Ponno.

“Invitiamo tutta la cittadinanza, ma non solo, a partecipare al convegno: sarà un valido momento di incontro e dibattito per riscoprire e valorizzare ancora di più il mondo agricolo, le risorse del territorio e le sue tradizioni, e comprendere pienamente il valore di una sana e corretta alimentazione, anche attraverso la riscoperta dei nostri prodotti” hanno concluso il Sindaco Pavone ed il Vice-Sindaco, Urbini.