-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, striscione di Casapound contro l’eccidio delle Foibe: è polemica

Ultimo Aggiornamento: lunedì, 10 Febbraio 2020 @ 13:40

Pescara. Casapound affigge uno striscione in occasione della commemorazione della strage delle Foibe e scoppia la polemica sui social.

“Partigiani titini, infami e assassini”: recita così lo striscione che campeggia sul muro sottostante il cavalcavia dell’asse attrezzato che porta a Piazza Italia, a due passi da Comune e Prefettura

Il gesto da parte del gruppo nazionalista vuole commemorare, nel Giorno del Ricordo, i caduti delle Foibe per mano delle truppe partigiane di Tito ma non è rimasto gradito al consigliere comunale Pd Giovanni Di Iacovo, che ha richiesto all’amministrazione comunale di rimuoverlo, pubblicizzando l’episodio su Facebook.

E sul social si è scatenata la polemica, tra i tanti semplici cittadini che gridano all’atto “fascista”, sottolineando come sia una “azione congegnata” e ripetuta in altre città italiane, ed esponenti della società civile, come la segretaria provinciale della Fiom-Cgil Alessandra Tersigni, che commenta duramente: “Maledetti”.

-- FINE ART -
-- ART CORR OUTB --
-- ALTRI ART CORR -- -- ALTRE NEWS --

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate