Pescara, il Comune acquista Casa Flaiano

Pescara. Sì del Consiglio Comunale, nei giorni scorsi, alla mozione presentata dai consiglieri del Partito Democratico Stefania Catalano e Piero Giampietro per il risanamento dell’area del monumento ad Ennio Flaiano, dislocato in piazza Unione, e per l’avvio dell’iter per l’acquisto della sua casa natale a poche decine di metri di distanza, in corso Manthoné, attraverso una manifestazione di interesse necessaria per valutare ogni azione amministrativa in questa direzione.
“Pescara è legata ad Ennio Flaiano e lo dimostra con sempre maggior coerenza e passione – affermano Catalano e Giampietro – lo dimostrano iniziative di prestigio come i Premi internazionali a lui dedicati e l’intitolazione del nuovo ponte: ma riteniamo che questo legame potrà essere rafforzato con l’acquisto della casa natale di corso Manthoné, la sua trasformazione in uno spazio aperto per lo studio del Novecento ed il suo inserimento nel circuito composto dalla casa natale di Gabriele D’Annunzio, il Museo delle Genti d’Abruzzo, il Mediamuseum ed il Circolo Aternino, le cui dislocazioni vanno fra l’altro meglio indicate anche sulle segnaletiche turistiche assieme appunto alla casa natale di Flaiano”.
“Abbiamo già manifestato il compiacimento per l’impegno del sindaco Masci nell’attivarsi con il sindaco di Fiumicino, Esterino Montino, per riportare a Pescara le spoglie di Flaiano oggi ospitate nel cimitero della località Maccarese”, proseguono i Dem, “nel frattempo abbiamo ottenuto l’impegno della giunta a risanare l’area del monumento in piazza Unione, che versa in condizioni non dignitose. Sarebbe il primo passo concreto per dimostrare il legame di Pescara con Ennio Flaiano”.