Pescara, covid: “Screening nelle scuole con i pediatri”

Pescara. “La curva del contagio risulta sotto controllo, ma al fine di prevenire eventuali situazioni di contagio anche in vista delle aperture e di garantire la didattica in presenza, è necessario che il Comune e las Asl organizzino al più presto screening nei plessi con il supporto di pediatri laddove necessario. Più volte in diverse commissioni consiliari è stato chiesto di programmare dei presidi fissi per lo screening ma è evidente che il basso rischio di contagio non determina scelte in tal senso. Sono le settimane più delicate per consentire davvero di vedere la fine del tunnel senza tornare indietro”.

Lo afferma la consigliera comunale del Pd Stefania Catalano, che aggiunge: “Le energie sono giustamente concentrate sulla campagna vaccinale ma è necessario non abbassare la guardia sulla prevenzione e sul tracciamento. Le massime istituzioni sanitarie della città, ovvero il Comune e la Asl, come sta avvenendo in molti altri territori, possono organizzare tamponi nelle scuole pescaresi per consentire una maggiore tranquillità delle famiglie, degli studenti e del personale scolastico: a partire dagli istituti comprensivi fino alle scuole superiori”.
“Non dimentichiamo che i ragazzi saranno gli ultimi ad essere vaccinati e solo con la rapidità di intervento in caso di contagio si eviterà di tornare a contare le classi in quarantena. Lo screening nei plessi scolastici è possibile e va organizzato al più presto”, conclude Catalano.