Pescara, approvato il nuovo supermarket in via Monte Faito

Pescara. Con il voto favorevole di Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia e liste civiche di centrodestra, la maggioranza al Comune di Pescara ha dato il via libera – con l’approvazione della permuta dei terreni – al progetto del supermercato che sorgerà in via Monte Faito.

“A 450 metri dall’ingresso del nuovo Pronto soccorso, in un’area ancora verde”, contesta l’opposizione, che si è vista respingere tutti gli emendamenti presentati dal Partito democratico e dal Movimento 5 Stelle che puntavano a “introdurre garanzie per i cittadini e tutelare maggiormente il territorio dal rischio idrogeologico”.

“Il centrodestra ha respinto persino la proposta di citare in delibera le raccomandazioni espresse dalla Regione Abruzzo in una relazione tecnica sulla inopportunità di realizzare piani interrati in quel sito e sugli effetti complessivamente non positivi del piano”, spiegano i consiglieri comunali di centrosinistra Piero Giampietro, Stefania Catalano, Francesco Pagnanelli, Marco Presutti, Marinella Sclocco, Giovanni Di Iacovo e Mirko Frattarelli, “un atteggiamento che dimostra che non siamo di fronte a un atto dovuto, ma ad un atto che il centrodestra ha fortemente voluto e difeso come se fosse una propria idea. Abbiamo presentato emendamenti che, in piena legittimità, avrebbero consentito al Comune, e dunque ai cittadini, di avere maggiori garanzie sul piano del rischio idrogeologico, della tutela ambientale, dell’inquinamento acustico e della facilità di accesso al pronto soccorso: tutti respinti da una maggioranza di centrodestra che evidentemente, dopo aver promesso di bloccare il progetto del supermercato in campagna elettorale, ha addirittura scelto di rinunciare a qualunque ulteriore garanzia che invece la normativa dava la possibilità di chiedere”.

“Paradossale poi”, secondo il centrosinistra, “anche la vicenda dei lavori di riqualificazione di una porzione dell’area verde, oggi adibita a sgambamento cani e riqualificata pochi giorni fa nonostante sia destinata dallo stesso progetto a diventare un parcheggio, vicenda denunciata in Consiglio comunale ieri dal capogruppo del Pd Giampietro.

“La giunta ha investito migliaia di euro per riqualificare a gennaio un’area che aveva già deciso di trasformare in parcheggio” spiegano i consiglieri comunali “un uso sconsiderato dei soldi pubblici mentre migliaia di famiglie e imprese sono in enormi difficoltà. Spiace vedere che neppure una delle tante cose dette in campagna elettorale dal centrodestra in campagna elettorale oggi sia stata minimamente rispettata, senza dare neppure una spiegazione: la narrazione dell’atto dovuto, di fronte alla bocciatura delle ulteriori legittime tutele proposte questa mattina, è stata smentita completamente”.