Pesara, Fontanelle: “Ripristinare il vigile di quartiere”

Pescara. “I vigili urbani devono tornare nei quartieri. Quello che è successo a Fontanelle e nelle altre periferie, dove è stato sospeso il servizio del vigile di quartiere per l’emergenza, ovviamente giustificabile per il contenimento del Covid 19, deve però far sì che si riportino i vigili nelle periferie”.

Lo ha detto il capogruppo dell’Udc al Comune di Pescara Massimiliano Pignoli che domani scriverà una lettera al comandante della Polizia Municipale, maggiore Palestini e al sindaco che ha la delega alla Polizia Municipale.

“Chiedo che si riportino i vigili nelle periferie e nelle circoscrizioni. Fu infatti il sottoscritto a chiedere mesi fa l’introduzione di una sorta di vigile di quartiere nelle varie zone periferiche di Pescara. Progetto – spiega Pignoli – che portò subito i suoi frutti e che rappresenta un deterrente per cittadini e residenti, ragion per cui credo che, passata la vera emergenza, sia arrivato il momento di ripristinare la figura del vigile di quartiere a Fontanelle e possibilmente nelle altre circoscrizioni”.

“Ovviamente – conclude Pignoli – il ritorno del vigile nelle circoscrizioni dovrà avvenire nella massima sicurezza, rispettando il distanziamento e tutte le prescrizioni dei protocolli sanitari”.