-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Ospedali di Pescara e Penne: “Applicare le deroghe al decreto Lorenzin”

Ultimo Aggiornamento: domenica, 30 Giugno 2019 @ 16:35

Pescara. “Gli ospedali di Penne e Popoli possono essere immediatamente riclassificati e i reparti chiusi possono essere riconsegnati ai cittadini. L’Assessore Verì deve applicare le deroghe al decreto Lorenzin che sono state già approvate dal Governo”.

Lo afferma il Vice Presidente del Consiglio regionale Domenico Pettinari che ieri mattina ha tenuto una conferenza stampa, insieme ad alcuni cittadini, proprio sotto il palazzo del consiglio regionale.

“Ci troviamo liste d’attesa lunghissime dovute alla carenza di personale – spiega Pettinari – Dobbiamo ringraziare di cuore i medici, gli infermieri, gli operatori socio-sanitari che ogni giorno svolgono le loro mansioni in una situazione di disagio unico, come quello che si vive quotidianamente all’ospedale di Pescara. Il Pronto Soccorso è intasato e i reparti sono ingolfati dal momento che le strutture di Popoli e Penne non possono alleggerire il carico di pazienti. Ecco perché attuare la deroga governativa, senza nascondersi dietro al Decreto Lorenzin, oggi è più importante che mai. Eviteremmo di vedere pazienti ammassati lungo i corridoi per mancanza di spazi o di trovarci un solo medico a gestire più reparti nei giorni festivi, perché nessuno interviene sulla carenza di personale, rinforzandolo con nuova forza lavoro. Bisogna ripristinare il personale infermieristico ed OSS che è imboscato negli uffici a svolgere le loro mansioni nei reparti. Non si può entrare in un ospedale con la qualifica di infermiere o OSS e poi svolgere lavoro amministrativo mentre le corsie scoppiano per il numero di pazienti”. 

“Le urgenze della nostra Regione – conclude – sono molteplici e devono essere affrontate con la massima urgenza. Le soluzioni ci sono, basta avere la volontà politica di applicarle rispettando le esigenze dei cittadini abruzzesi, che si stanno però già accorgendo, sulla propria pelle, come tra il centro destra e il centro sinistra non ci sia alcuna differenza”.

-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate