-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, Ncd vuole le perizie sull’ex Cofa

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 5:17
Pescara. Un’interrogazione, indirizzata al sindaco Alessandrini, per porre una serie di quesiti sul futuro dell’ex Cofa, in abbandono sul lungomare sud di Pescara ormai da tempo.

A presentarla sono i consiglieri comunali di Ncd Guerino Testa, Alfredo Cremonese e Massimo Pastore, sollecitano chiarimenti a Palazzo di città in merito alla demolizione dell’ex mercato ortofrutticolo. “Da anni”, ripercorrono i tre consiglieri, “a Pescara, si parla della demolizione dell’ex mercato ortofrutticolo ai fini della riqualificazione dell’area, assolutamente di pregio e di importanza strategica per il futuro della città, e dopo l’insediamento della attuale giunta regionale è stato attivato l’iter per l’abbattimento dell’esistente. Nei giorni scorsi è stato approvato il progetto definitivo-esecutivo legato alla demolizione dell’ex mercato ortofrutticolo, per un importo complessivo di 930mila euro a carico della Regione stessa, ma fino ad oggi si è fatto riferimento solo alla demolizione e mai in maniera esplicita si è parlato o discusso in maniera specifica del nuovo volto che dovranno acquisire questi luoghi”.

Testa, Pastore e Cremonese non si accontentano delle vaghe promesse di “erigende strutture turistico ricettive”, e nella interrogazione rivolta al sindaco scrivono: “Sarebbe stato opportuno proporre e portare avanti un progetto unico di demolizione e ricostruzione in relazione a questi luoghi”, ma alla luce dell’iter ormai avviato il gruppo Ncd chiede di avere risposte a una serie di interrogativi e cioè: se ci sono perizie tecniche che asseverano l’urgenza della demolizione, se esiste un parere sull’assenza di valore storico della struttura, se è stata predisposta la Via e se si è arrivati all’approvazione, quali sono i tempi degli interventi e di quantificare il periodo che passerà tra demolizione e ricostruzione.
E poi, ancora, se, a seguito dell’abbattimento, l’area sarà totalmente disponibile e, infine, se la somma prevista dalla Regione per l’intervento comprende anche lo smaltimento delle macerie. La risposta del sindaco è attesa in forma scritta e orale.

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate