Spoltore, bilancio approvato: investimenti per scuole e strade

Spoltore. Il consiglio comunale di Spoltore ha approvato il bilancio di previsione: un documento scritto per delineare gli investimenti relativi alle opere da realizzare entro il mandato, con un occhio di riguardo alle difficoltà innescate dall’emergenza Coronavirus.

Contestualmente è stato votato anche il DUP del triennio, il Documento Unico di Programmazione che porterà alla fine dell’incarico per il sindaco Luciano Di Lorito.

“E’ stato svolto un lavoro certosino senza tralasciare nessuno degli impegni presi dall’amministrazione, rispettando gli equilibri finanziari” spiega l’assessore al bilancio Chiara Trulli”.

Le entrate tributarie sono di circa 9 milioni e 400 mila euro, mentre il totale delle entrate supera i 18 milioni. Sul fronte dei lavori pubblici, continua l’impegno per migliorare la viabilità (stanziati 500 mila € per opere di manutenzione). In totale, solo per le opere in corso nel 2020, la spesa è superiore ai 2 milioni di euro. Nel triennio, i fondi per le opere pubbliche sfiorano i 20 milioni.

Sugli adattamenti per l’edilizia scolastica, con la nuova organizzazione degli spazi richiesta dal distanziamento sociale, l’amministrazione investirà 90 mila euro: “La situazione attuale delle scuole ci permette fortunatamente di rispettare le norme anti contagio con uno sforzo minimo, che ovviamente faremo da qui alla riapertura di settembre”, prosegue l’assessore. Nel bilancio, anche un milione di euro per la scuola in via Basile, 10 mila euro per il Museo deposito archeologico di Caprara, 20.000 euro per la manutenzione di Fosso Grande e 70.000 per la video sorveglianza.

Completano il quadro la ristrutturazione del parco del convento (300 mila euro), il potenziamento della pubblica illuminazione (200 mila euro) e il consolidamento idrogeologico del centro storico e di Villa Santa Maria (200 mila euro), i nuovi parcheggi sia a Caprara sia a Villa Raspa (120 mila euro).