Pescara, Ambiente: tempo pieno per i 43 lavoratori part-time

Pescara. Il Consiglio Comunale di Pescara ha approvato la mozione presentata dalla consigliera Stefania Catalano (Pd) per portare gradualmente a tempo pieno i 43 lavoratori part-time di Ambiente SpA, con l’obiettivo di migliorare i servizi storici della società che gestisce l’igiene urbana ed al tempo stresso farne partire di nuovi.

La mozione infatti impegna il sindaco Masci e la giunta «ad attivare al più presto quanto concordato con le parti sociali, ovvero la graduale trasformazione dei contratti part-time in contratti full-time in seno alla società partecipata Ambiente SpA».

La mozione, approvata all’unanimità dall’aula consiliare, impegna inoltre l’esecutivo comunale «ad individuare un sinergico ed unanime percorso di stabilizzazione full-time, funzionale ad un piano aziendale strategico per la gestione delle risorse umane», ed a «considerare la nuova programmazione aziendale che vede l’implementazione di molti servizi, quali la gestione dell’impianto di Alanno, della seconda ricicleria, l’avvio dei rimanenti estendimenti della raccolta differenziata porta a porta nei quartieri di Porta Nuova, Villa del Fuoco e del quadrilatero centrale cittadino, la gestione del centro di trasbordo».

«Un traguardo importante – spiega Catalano – che grazie al voto in aula è stato condiviso da gran parte del Consiglio Comunale nonostante qualche tentativo di sgambetto da parte di alcuni settori del centrodestra. Ora la giunta ha il pieno mandato per intervenire nel rispetto della gradualità degli accordi assunti con i sindacati, con il primario obiettivo di migliorare un servizio che ha bisogno di essere rafforzato. Vigileremo affinché i tempi siano celeri».