Pescara, fumata nera per il candidato sindaco: Guerino perde la testa?

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:32

Pescara. Mascia non unisce il centrodestra e, dal terzo vertice con Pagano, esce un’altra fumata nera sul prossimo candidato sindaco di Pescara. Ma intanto Guerino potrebbere perdere la testa.


Ancora nulla di fatto nel tavolo della coalizione di centrodestra chiamato a decidere il candidato sindaco alle prossime elezioni al Comune di Pescara. Oggi si sono incontrati i rappresentanti regionali, sempre sotto il coordinamento di Nazario Pagano, da poco alla guida di Forza Italia in Abruzzo, e come già emerso nelle riunioni precedenti non sembra esserci consenso da parte di tutti sul nome di Luigi Albore Mascia, sindaco uscente, che ha rinunciato alle dimissioni e, di conseguenza, a correre per le regionali. In particolare, è l’Udc ad aver palesato di non essere intenzionata ad appoggiare la candidatura di Mascia.

Chi si è dimesso, invece, è il presidente della Provincia di Pescara, che ieri, a Teramo, nel corso della convention del Nuovo Centro Destra, è stato lanciato verso Palazzo di Città da Angelino Alfano e Gaetano Quagliariello. Gli alfaniani, però, in occasione del tavolo di oggi, avrebbero ribadita la volontà di puntare all’unità della coalizione. La decisione è stata quindi rinviata ai prossimi giorni, mercoledì o venerdì, anche perchè bisogna definire il metodo per andare avanti, e quindi se tentare o meno la strada delle primarie.