Assunzione vigile urbano: assolti vicesindaco e funzionario del Comune di Rapino

Ultimo Aggiornamento: sabato, 4 Novembre 2017 @ 14:36

Chieti. “Ancora una volta, dopo la vicenda del concorso comunale per vigile urbano,  anche in quella dell’assunzione di professionista esterno per la direzione dell’Area Tecnica del Comune di Rapino, con la sentenza del Gip del Tribunale di Chieti, la condotta amministrativa della giunta Cocciaglia è risultata esente da ogni censura ed, anzi, tenuta nel diligente adempimento dei doveri e delle funzioni, nell’interesse e per il bene della collettività”.

Così in una nota Rocco Cocciaglia, che aggiunge: “Al professionista esterno, per la guida dell’Area Tecnica del Comune, non solo si poteva, ma si doveva ricorrere, specie perché il dipendente comunale che aveva svolto la funzione si era dimesso, lasciando sguarnito l’ufficio.Nel contempo, la sentenza segna un altro fallimento del gruppo di opposizione che, anziché contribuire con lealtà al buon governo di Rapino, si affanna da anni in un’incessante campagna di rabbiosa denigrazione, con l’idea aberrante di poter battere l’avversario politico a colpi di infondate denunce.La Giunta COCCIAGLIA, però, ha continuato ad amministrare ed amministrerà  con serenità e serietà, confortata anche dalla massima e ben riposta fiducia nella Magistratura giudicante”.