-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, Origo: al Circolo Aternino l’evento che “racconta” le origini del mondo e dell’uomo

Ultimo Aggiornamento: martedì, 17 Agosto 2021 @ 10:51

Origo: le origini è un evento artistico che utilizza i diversi linguaggi dell’arte per  offrire all’utente un’esperienza immersiva nel tema delle origini del mondo e dell’uomo.

 

L’evento è in programma a Pescara dal 22 agosto a 3 ottobre al Circolo Aternino ed è realizzato e promosso da NEMO,  un’associazione di promozione sociale che realizza e promuove eventi artistici pensati come percorsi introspettivi.

 

Chi sei?

Da dove vieni?

Dove vai?

 

Queste le domande a cui a cui è stato dato uno spazio, prima ancora che delle risposte, nell’esperienza di ORIGO.

 

“Con Origo abbiamo cercato di rappresentare tutte le singolari situazioni che caratterizzano le origini personali e quelle del nostro pianeta” – spiega Emanuele Dragone, direttore artistico dell’evento – “ In un percorso dal sapore primordiale, abbiamo scelto di condurre il fruitore in un vero e proprio viaggio attraverso gli elementi naturali di acqua, aria, terra e fuoco, per esplorare le proprie radici e prendere consapevolezza così della nostra storia comune”.

 

Conoscere le proprie radici, le nostre origini, appunto, è il primo passo che siamo chiamati a compiere se vogliamo davvero conoscere noi stessi ed essere padroni del nostro presente, con responsabilità per le scelte che facciamo oggi e che determinano chi saremo in futuro.

 

In questo tempo di incertezza, dopo l’ultimo report sul clima che disegna una situazione che ci richiama tutti alla responsabilità e all’urgenza, ORIGO diventa un monito che, attraverso l’arte e la poesia, vuole essere un richiamo per ognuno:

 

Ti racconterò del sogno di cambiare direzione partendo da te e da me,

della luce che muta i feriti in eroi, il lamento in azione.

Ti mostrerò la responsabilità delle stelle

che aspettano le tue mani e che niente accadrà di nuovo

se non sei tu il primo a cambiare.

Niente sarà diverso, se non siamo noi i primi ad agire.

 

Così inizia il viaggio di Origo, in uno dei testi scritti della Presidente dell’Associazione Culturale Manuela Toto, interpretato dalla voce pluripremiata  del conterraneo Roberto Pedicini.

 

L’evento è di per sé un esempio di collaborazione e di costruzione di reti tra impresa e terzo settore: l’associazione Nemo, infatti, ha scelto, infrangendo il luogo comune “Con la cultura non si mangia”, di coinvolgere nel progetto alcune realtà imprenditoriali del territorio e non solo.

L’arte per vivere e realizzarsi ha bisogno di partnership salde, in cui non ci sia solo un supporto economico, ma prima di tutto una condivisione di valori e di vision: così Enrico Marramiero con Almacis e  Cantine Marramiero , Fabio Morosi con Ondisplay, Angelo Bandinu con Nakpack, Silvia Cipolloni con The Place hanno scelto di essere main partner di ORIGO, aderendo prima di tutto a un progetto che parla di sostenibilità e di responsabilità civile e sociale. Inoltre supportano Origo realtà come ABREX, Wider View e SOM-Social organization Management.

 

Numerosi sono gli artisti coinvolti nell’evento, che vanta anche collaborazioni con la pescarese Officine solidali teatro & arte, l’Associazione torinese Il menù della poesia, fino ad un contributo del coach Richard Romagnoli, che ha messo a disposizione un suo contenuto per i visitatori, riconoscendo il valore del progetto.

 

Per visitare la mostra è necessario prenotarsi su Eventbrite al link https://bit.ly/2TMZ47V

 

L’evento non prevede l’acquisto di un biglietto, ma il versamento di un contributo volontario all’ingresso.

Tutte le informazioni sono presenti sul sito dell’evento www.origo21.com.

Il libro che contiene i testi della mostra è stato pubblicato da pochi giorni ed è acquistabile dentro la mostra e sulle principali piattaforme online.

 

La mostra resterà aperta dal 22 agosto al 3 ottobre con i seguenti orari: domenica 22 Agosto dalle 16 alle 23, dal lunedì al venerdì dalle 16 alle 23; sabato e domenica dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 23.

 

 

Persone coinvolte

 

Direttore artistico: Emanuele Dragone

Direttore Tecnico: Giammarco Capanna

Schede descrittive delle opere: Bianca Cavuti

 

Artisti coinvolti: Carla Cerbaso, Alfonso Di Berardo, Gianluca De Fabiis, Giuliano Tarlao e Alice Palamenghi, Emanuele Dragone, Danilo Santinelli, Giammarco Capanna, Luca Di Rosa, Roberto Ronca, Bruno Carletti.

 

Collaborazioni: Officine Solidali Teatro e Arte; Associazione Il Menù della Poesia, gli attori hanno prestato la voce per gli audio; Roberto Pedicini è una delle voci di Origo; Roberto Sala è il supervisore dell’evento; Caritas Diocesana e Biennio di specializzazione in Terapeutica Artistica di Brera hanno collaborato per la realizzazione di una delle installazioni.

 

 

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,933FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate