Pescara, It’s so easy: la mostra al femminile che descrive la realtà

Al via dal 2 al 7 marzo all’Aurum la mostra fotografica “IT’S SO EASY”, una collettiva al femminile di progetti che focalizza l’attenzione sul rapporto delle autrici con il Digitale e sul modo attraverso il quale scelgono di narrare la loro interiorità, di raccontare in parte sé stesse o le storie degli altri, filtrate attraverso il proprio obiettivo.

Sono 5 progetti, 5 racconti e 5 donne molto diverse tra loro, caratterizzate ognuna da una personalità chiara e decisa ma anche dalla preziosa capacità di trattare alcuni temi con estrema delicatezza e da una particolare sensibilità di fotografare il nudo femminile.

“Abbiamo voluto accogliere questo progetto – così l’assessore alla Cultura Giovanni Di Iacovo – per tenere bene aperte le porte dell’Aurum alla sperimentazione. La fotografia è uno dei linguaggi più innovativi e più interessanti del momento, sono certo che la mostra rivelerà punti di vista interessanti e singolari e ci consentirà, anche di fare riflessioni più approfondite sulla realtà e sulle dimensioni che in essa si dipanano”.

La mostra. 5 Donne scelte perché ognuna di esse ha un proprio stile “fotografico” riconoscibile che si stacca dalle immagini stereotipate e vuole raggiungere una espressione più profonda, intima. Un invito ad un’osservazione attenta dell’immagine, a ragionare sulle composizioni, a soffermarsi sui soggetti o sugli oggetti, sui simboli e sulla luce. Da qui il titolo quasi provocatorio: “DID YOU SHOOT IT? IT’S SO EASY”, è davvero così semplice riuscire a raccontare attraverso una fotografia tutto questo? Ma è anche un riferimento all’uso ormai diffusissimo che si fa della fotografia digitale.
E anche, poi, una speranza sincera di uguaglianza e collaborazione tra i generi, che miri ad un confronto costruttivo e ad un incastro di idee e di modi di osservare. In fondo “It’s so Easy”!

“Il titolo resta volutamente aperto a varie interpretazioni, ognuno sarà libero di contribuire alla costruzione del significato”, puntualizzano gli organizzatori.

Insieme all’esposizione fotografica ci saranno eventi correlati, con ospiti, talk serali, presentazioni di libri fotografici, che andranno ad approfondire aspetti del rapporto Donna – Digitale. La mostra si colloca all’interno della “settimana del Rosa Digitale”, Movimento sulle pari opportunità nel campo dell’Informatica e della Tecnologia.