-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Pescara, Outlet village e Festival delle letterature: un concorso letterario sullo shopping

Ultimo Aggiornamento: sabato, 28 Ottobre 2017 @ 2:23

festivalletteraturePescara. Conto alla rovescia per la presentazione della nona edizione del Festival delle Letterature dell’Adriatico; nell’attesa, il Città Sant’Angelo Outlet Village ha indetto la prima edizione del concorso letterario “Outlet Shopping Stories”, ispirato alla fortunata serie di romanzi “I love shopping” di Sophie Kinsella. I 30 migliori racconti verranno pubblicati in un’antologia distribuita in tutta la regione, dopo la presentazione allo stesso Festival.

Il concorso, che vuole stimolare la fantasia, l’ironia e la creatività dei talenti abruzzesi, è a partecipazione gratuita ed è aperto a tutti i residenti nella regione, senza limiti di età. Ogni autore può inviare, entro il 31 ottobre 2011, sino a un massimo di tre racconti, lunghi non oltre 6000 battute (spazi inclusi), ambientati all’interno di un Outlet Village e caratterizzati da ironia, originalità e creatività. I racconti rispondenti ai criteri di ammissione saranno pubblicati sul sito del Festival e votabili tramite Facebook.

Il premio in palio è la pubblicazione gratuita in un’antologia che sarà distribuita su tutto il territorio regionale: i 15 più votati dalla giuria “popolare” e gli altri 15 selezionati da una giuria tecnica composta da giornalisti, scrittori ed editori saranno infatti raccolti in una raccolta edita dal Città Sant’Angelo Village, che sarà presentata durante il Festival delle Letterature dell’Adriatico di Pescara e distribuita gratuitamente a partire da novembre.

“Lo shopping è ben lontano dall’essere una pratica frivola o perditempo, anzi è un indice culturale ben evidente”, spiega il direttore del Città Sant’Angelo Village Maurizio Campanai, “La scelta di un abito, ad esempio, è imprescindibile dall’identità di chi lo acquista. Persino il più piccolo accessorio condensa un principio culturale, parla di uno status, è influenzato da un’abitudine, da un modo di pensare, oppure racconta di una religione. Cosa c’è di meglio di una raccolta di storie belle e non banali, magari legate anche ai nuovi linguaggi scaturiti dai nuovi sistemi di comunicazione proposti dai social network, per descrivere la consuetudine dello shopping che è anch’essa, fondamentalmente, comunicazione?”.

Il bando del concorso completo è scaricabile dal sito www.festivaldelleletterature.com., o cliccando qui.

 

Daniele Galli


SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,932FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate