Spoltore, torna il Festival della Birra: piatti tipici preparati dai ragazzi dell’Alberghiero

Spoltore. Tutto pronto per Spelt, il consueto Festival della birra artigianale, che si svolgerà venerdì 7 e sabato 8 ottobre nelle piazze cittadine, organizzato da Comune e associazione BrirrAbruzzo.

Non solo birra, ma anche intrattenimento e laboratori di cucina con i ragazzi dell’Istituto Alberghiero Ipssar ‘De Cecco’, partner di questa terza edizione del festival.

“Ci saranno gli Showcooking, i Laboratori del Gusto e i momenti scientifici, attraverso i quali scopriremo i mille impieghi della birra nella nostra alimentazione e anche i segreti di un prodotto artigianale del nostro territorio, insegnando ai ragazzi il valore di un consumo consapevole e critico della bevanda”, ha affermato la dirigente scolastica, Alessandra Di Pietro nel corso della conferenza odierna, convocata dal sindaco, Luciano Di Lorito e dall’assessore Chiara Trulli; presenti anche il titolare del birrificio Desmond, Arrigo De Simone, in rappresentanza dell’associazione BirrAbruzzo; Gabriele Maiezza, presidente di Agriturismi Terranostra; Francesca Renzi, della Insight & Co srl, partner organizzativo dell’evento.

In particolare, i ragazzi si cimenteranno con la preparazione dei piatti tipici locali da accompagnare alle birre artigianali; non mancheranno momenti approfondimento dedicati alla conoscenza delle materie prime impiegate per la birra: orzo e luppolo, tutto a km zero.

“Ricordiamo anche che oggi al professionista della ristorazione si chiede non solo di conoscere la propria arte, ma anche di essere ambasciatore della propria terra per esaltarne le materie prime e gli ingredienti genuini”, ha proseguito Di Pietro. “I ragazzi dell’Alberghiero si occuperanno dell’accoglienza turistica, ovvero saranno loro che accoglieranno i visitatori e li guideranno all’interno del Festival; gli studenti dell’Indirizzo Cucina realizzeranno due showcooking, preparando ricette con la birra artigianale; poi due Laboratori del Gusto, realizzando ricette e abbinandole alle varie tipologie di birra e illustrando anche il senso dell’abbinamento della birra a ricette di terra e di mare ed evidenziando la versatilità del prodotto”.

“Infine avremo il momento più strettamente scientifico dedicato al valore del prodotto birra artigianale, sotto il profilo qualitativo e gustativo, momento nel quale vogliamo educare al consumo consapevole e critico di tutte le bevande alcoliche”.

Ecco le eccellenze abruzzesi del settore: Almond 22, Leardi, Desmond, Opperbacco, Anbra, Maiella, Golden Rose.

“Grazie a questo evento riusciamo a dare il giusto valore a una bevanda di qualità, quale appunto è la birra artigianale, ormai sempre più diffusa in Italia”, ha affermato De Simone.

Degna di nota l’iniziativa ‘Sosteniamo Amatrice a tutta birra’, con l’offerta, tutte le sere, di un menù di degustazione per la raccolta fondi a favore delle popolazioni colpite dal sisma.

Per info consultare il sito: www.speltspoltore.beer