Pescara, la X edizione di Energiochi all’ex Cofa con Simone Cristicchi

Pescara. La Regione Abruzzo insieme al Ministero della Pubblica Istruzione, Università e Ricerca, in collaborazione con il Dipartimento di Scienze umane dell’Università degli Studi dell’Aquila e con il supporto tecnico e amministrativo dell’Enea, celebra la decima edizione di Energiochi all’interno di una articolata giornata regionale dedicata all’innovazione della Produzione di Energie Rinnovabili che si svolgerà nello Spazio Ex Cofa, riconquistato alla fruizione della cittadinanza.

Domani mercoledì 27 maggio dalle ore 10 alle ore 13 si svolgerà la manifestazione di premiazione delle scuole vincitrici del concorso dopo un percorso di ricerca e sperimentazione durato tutto l’anno. Saranno premiate le scuole classificate ai primi tre posti di ogni provincia, e distinte per ordine (infanzia, primaria, secondaria di primo e secondo grado).

Inoltre premi speciali saranno assegnati ad ulteriori scuole particolarmente meritevoli. Alla cerimonia parteciperanno circa 3.000 tra studenti premiati, docenti e dirigenti scolastici, oltre alle autorità locali, provinciali e regionali, l’Università degli studi dell’Aquila, il Ministero della Pubblica Istruzione – Ufficio Scolastico Regionale – l’Enea e i Sindaci dei territori di appartenenza delle scuole vincitrici con fascia tricolore, labari e gonfaloni. Quest’anno saranno presenti anche i rappresentanti della Federazione europea delle Agenzie e delle Regioni per l’Energia e l’Ambiente (FEDARENE).

Il Concorso Energiochi, per la sua valenza educativa, è entrato a far parte del programma europeo COVENANT OF MAYORS/Patto dei Sindaci e, a pieno titolo, si conferma iniziativa di sensibilizzazione indispensabile per il raggiungimento dell’obiettivo dello sviluppo delle fonti di energia rinnovabile e del risparmio energetico, che ogni Comune abruzzese si è impegnato a raggiungere entro il 2020.

Nel pomeriggio si terrà la parte dedicata alla rinascita dello spazio Ex Cofa: dalle 18 alle 20,30 si esibiranno i gruppi musicali Mondovisione live (tributo a Ligabue), Nuvole di rock (Modà cover band) e Le stanze di Federico.

Alle ore 21 il concerto di Simone Cristicchi, vincitore del Festival di Sanremo 2007.

“L’evento del 27 sarà il conclusivo della decima edizione di Energiochi – dice l’assessore regionale all’Ambiente Mario Mazzocca –  un traguardo che ci impegna, visto anche l’entusiasmo, il coinvolgimento e la sensibilizzazione dei ragazzi delle scuole abruzzesi su questi temi. Ben 275 istituiti scolastici hanno chiesto di partecipare, con 255 elaborati pervenuti e 2.541 alunni partecipanti.

“Sarà una giornata significativa – dice il sindaco Marco Alessandrini – perché coinvolgiamo studenti in un progetto europeo che si trova al suo decimo anniversario e anche per il luogo dove si svolgerà, l’ex Cofa, del quale dobbiamo decidere insieme alla città il futuro e che nei prossimi mesi dovrà diventare un luogo di socialità, in una posizione strategica e ricettiva per assecondare il coinvolgimento delle persone. Un coinvolgimento che servirà ad alimentare il confronto con tutti i portatori di interessi e idee e per valorizzare al meglio la funzione turistica e ricettiva di un’area che è molto funzionale a tale compito”.

“Sarà una giornata speciale – aggiunge l’assessore ai Grandi Eventi Giacomo Cuzzi: “ringrazio la Regione perché oltre ad essere una bella iniziativa si tratta di un momento importante per la città che si riappropria di uno spazio importante che per tanti anni è stato il simbolo del degrado. Lo facciamo in un momento in cui la città può fare festa e recuperare il senso di bellezza; l’ex Cofa diventerà il luogo dove Pescara svilupperà la sua funzione dinamica di attrattiva”.

“La manifestazione porta in sé gli interessi europei – aggiunge Iris Flacco, che ha seguito il progetto per la Regione Abruzzo – l’anno scorso abbiamo ricevuto la nomination all’oscar per l’energia da parte della Commissione Europea e abbiamo guadagnato il secondo posto. Croazia e Spagna realizzeranno quest’anno i giochi in contemporanea; quest’anno l’evento sarà arricchito perché intendiamo accrescere la consapevolezza degli studenti del loro protagonismo nei cambiamenti climatici e nell’uso dell’energia.