sabato, Dicembre 3, 2022
HomeNotizie PescaraCronaca PescaraStrade private a uso pubblico: parte la riorganizzazione a Spoltore

Strade private a uso pubblico: parte la riorganizzazione a Spoltore

Spoltore. Parte il progetto per il riordino delle strade comunali di Spoltore.

L’amministrazione comunale attiva infatti una procedura per l’accorpamento al demanio stradale di porzioni di terreni privati ad uso pubblico: si tratta in sostanza di una cessione gratuita e volontaria che i proprietari potranno richiedere attraverso domanda.

L’avviso pubblico è già disponibile sul sito istituzionale e all’albo pretorio. “Si tratta di un’opportunità per i nostri cittadini”. spiega il sindaco Chiara Trulli. “che potranno dare alla comunità aree che di fatto già non sono nella loro disponibilità, ma sulle quali sono costretti a pagare le tasse e a effettuare la manutenzione. Tutti gli oneri e le spese del procedimento saranno a carico del Comune di Spoltore senza alcun esborso da parte del privato”.

L’Ente, a seguito di ricognizione catastale effettuata per il riordino del territorio, ha rilevato nella rete viaria del territorio comunale strade, vicoli e piazze di proprietà privata che di fatto vengono utilizzate ad uso pubblico: sono inserite nella viabilità generale e disciplinate dalla segnaletica stradale, nonché in alcuni casi dotate di opere di urbanizzazione primaria, realizzate all’epoca singolarmente e che, quindi, hanno consolidato l’asservimento ad uso pubblico.

In altri casi si tratta di aree dotate di servizi di urbanizzazione primaria, realizzate nell’ambito di Piani di lottizzazione convenzionata, e di fatto consegnate all’Amministrazione in seguito all’assolvimento di obbligazioni convenzionali a cui non ha fatto seguito il perfezionamento della cessione.

La cessione è possibile, con il consenso dei proprietari, solo nel caso in cui l’uso pubblico sia stato continuo negli ultimi vent’anni.

I proprietari dei terreni con le caratteristiche richieste (è possibile verificarli dalla pagina web dell’avviso) possono dunque presentare domanda all’ufficio protocollo dell’Ente, secondo il modello pubblicato.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES