Spoltore, bilancio approvato: 7milioni in cassa

Spoltore. “Chiudiamo il 2020 con i conti in ordine, dopo un anno di sacrifici”. Riassume così il sindaco Luciano Di Lorito l’approvazione dell’assestamento di bilancio: i conti dell’ente sono stati analizzati durante l’ultima seduta del consiglio comunale.

L’istruttoria effettuata dal responsabile finanziario, assieme a tutti i responsabili di servizio, conferma il permanere degli equilibri di bilancio sia per quanto riguarda la gestione di competenza, sia per quanto riguarda la gestione dei residui e di cassa.

“Non era scontato, anche considerando le somme dovute per il caso Di Gregorio”, chiarisce il primo cittadino, “I conti assicurano la copertura delle spese correnti, il finanziamento degli investimenti e l’adeguatezza dell’accantonamento al Fondo crediti di dubbia esigibilità nel risultato di amministrazione. Il via libera è arrivato ovviamente anche da parte dei revisori dei conti prima del voto di giovedì scorso (3 dicembre 2020) in consiglio. Dalle operazioni di verifica per la parte relativa agli organismi gestionali esterni, non emergono squilibri economico finanziari nella gestione delle partecipate che possano produrre effetti negativi e inattesi sul bilancio 2020 dell’Amministrazione Comunale: per la società in house Spoltore Servizi srl, il cui patrimonio netto è negativo per circa 68mila euro, sono in atto procedure di ricapitalizzazione già previste nel bilancio con un apposito capitolo di spesa di 80mila euro”.

L’assessore Chiara Trulli chiarisce la situazione dei debiti fuori bilancio: “Hanno tutti una copertura finanziaria, e tutti quelli per i quali sono in corso le procedure di riconoscimento sono già stati previsti. E’ importante”, aggiunge, ”che le previsioni di bilancio, e tra queste il fondo crediti di dubbia esigibilità, siano coerenti con l’andamento della gestione”.

Il fondo cassa alla data del 19 novembre 2020 ammonta a 484.703,09 euro; il fondo cassa finale presunto ammonta a 6.982.758,82 euro. “Gli incassi previsti entro la fine dell’esercizio” conclude il vice sindaco “consentono di far fronte ai pagamenti delle obbligazioni contratte garantendo inoltre un fondo cassa finale positivo. Risulta stanziato e disponibile un fondo di riserva di cassa di 50mila euro. La tenuta dei conti è fondamentale in questo momento difficile per qualsiasi ente. E’ da sempre un obiettivo di questa amministrazione, ma assume un significato particolare quando va ad incidere sulle tempistiche di erogazione dei pagamenti ai fornitori o degli aiuti alle famiglie in una situazione così grave di crisi economica”.