Si allarga lo screening Covid nel pescarese: Pescara dall’11 gennaio, Città Sant’Angelo anticipa a domani

Ultimo Aggiornamento: martedì, 5 Gennaio 2021 @ 21:08

Pescara. Prosegue lo screening di massa per la ricerca del Covid-19 nel Pescarese.

Dopo i primi comuni partiti già ieri, tra cui Montesilvano (1 positivo sui 425 test di ieri), domani le operazioni prenderanno il via a Città Sant’Angelo per tutti i cittadini, in anticipo rispetto alla prevista data di giovedì, mentre da ieri erano riservate alla popolazione scolastica. Dall’8 gennaio toccherà anche a Pianella e Spoltore.

A Città Sant’Angelo i tamponi verranno effettuati tutti i giorni in due turni, dalle ore 09:00 alle 12:00 e dalle 15:00 alle 18:00, senza alcuna prenotazione, nella tensostruttura montata nella sede della Croce Angolana, in Strada Provinciale 1, accanto al Cimitero Capoluogo. Sul sito ufficiale del Comune è reperibile il modulo che dovrà essere già compilato e consegnato ai volontari per sottoporsi al tampone, insieme alla propria tessera sanitaria e a un documento d’identità. Sui 206 tamponi effettuati ieri, tutti sono risultati negativi. E a seguito di un accordo siglato oggi tra i sindaci Perazzetti e De Massis, anche i cittadini di Elice potranno essere testati a Città Sant’Angelo.

A Pianella le operazioni si svolgeranno da venerdì, nel nuovo Palazzetto dello Sport in contrada Nardangelo, nelle fasce orarie 9-13 e 15-19. Il primo giorno è riservato agli operatori sanitari, alle forze dell’ordine, al personale scolastico e comunale, a coloro che effettuano servizi di pubblica utilità e agli aderenti alle associazioni di volontariato. Nel weekend del 9 e 10, invece, sarà la volta della popolazione studentesca con più di 6 anni e dei genitori accompagnatori. La settimana successiva lo screening sarà rivolto a tutta la cittadinanza. Anche in questo caso non è necessaria la prenotazione, ma bisogna compilare preventivamente il modulo presente sul sito del Comune.

Da venerdì 8 a domenica 10, invece, toccherà a Spoltore, per tutti i residenti e domiciliati al di sopra dei 6 anni. Venerdì dalle 15:30 alle 18:30, sabato e domenica anche dalle 8:30 alle 13:00, i test verranno effettuati nelle postazioni del Municipio, Centro civico via Basilea e nella palestra della scuola primaria di Santa Teresa.

Partito oggi lo screening anche a Penne, per quattro giorni. I tamponi si effettueranno nel Palatenda di Contrada Campetto, zona impianti sportivi. Due sono gli step programmati dall’Amministrazione comunale: oggi e domani sarà destinato esclusivamente alla popolazione scolastica; venerdì 8 e sabato 9 gennaio sarà destinato alla popolazione residente. Gli orari: dalle ore 9.00 alle ore 13.00 e dalle ore 15.00 alle ore 18.00. Lo screening, a cui si partecipa su base volontaria, è gratuito.

In ritardo, invece, il capoluogo adriatico, dove l’avvio dello screening era previsto per il 2 gennaio. I tamponi si potranno fare nelle seguenti aree suddivise per zone:

  • Centro: ex mercato etnico Stazione FS
  • Colli: pattinodromo Via Maestri del Lavoro
  • Zanni: spazio allestito in via Carlo Alberto dalla Chiesa
  • Via Tirino: centro fiere
  • Porta Nuova: locali accanto alla stazione
  • San Silvestro: da definire (probabilmente nello spazio polifunzionale scolastico)

Nei primi giorni sarà testato solo chi si sarà prenotato sul sito del Comune a partire dall’8 gennaio, poi si procederà ad accesso libero.

Per quanto riguarda le scuole, gli studenti delle superiori saranno sottoposti a test in spazi all’interno degli istituti scolastici a partire dal 7 gennaio, senza prenotazione. Probabilmente, lo screening sarà esteso anche a docenti e personale ATA.

“Oggi scopriamo che il ritardo rispetto all’annunciato inizio dello screening dipende dal reperimento di 10mila euro per la copertura assicurativa del personale che opera i test!
Grazie alla Regione Abruzzo per aver reperito questa esorbitante cifra”, riferisce polemicamente il consigliere regionale Pd Antonio Blasioli.