-- HEADER MASTHEAD DESK --
-- HEADER MASTHEAD MOB --

Rigopiano, il viceprefetto interrogato in Procura sul depistaggio

Ultimo Aggiornamento: venerdì, 31 Maggio 2019 @ 20:13

Pescara. Ha risposto alle domande del procuratore capo Massimiliano Serpi e del sostituto Andrea Papalia, ribadendo di avere agito in buona fede e sostenendo di avere eseguito le disposizioni.

E’ quanto emerso dall’interrogatorio di Salvatore Angieri, vice prefetto distaccato a Pescara, indagato insieme ad altre 6 persone nell’inchiesta bis, per depistaggio e frode processuale, sul disastro dell’Hotel Rigopiano di Farindola. Angieri è giunto in Procura in compagnia dell’avvocato Ester Molinaro, che lo assiste insieme al legale Vincenzo Di Girolamo.

Ai sette indagati, tra i quali l’ex prefetto Francesco Provolo, si contesta di avere occultato il brogliaccio delle segnalazioni ricevute il giorno della valanga e la telefonata effettuata dal resort dal cameriere Gabriele D’Angelo per chiedere aiuto.

SEGUICI SUI SOCIAL

111,756FansLike
1,569FollowersFollow
5,934FollowersFollow
2,698SubscribersSubscribe
-- FINE ART -

ALTRI ARTICOLI SIMILI

Latest articles

NEWS DALLA TUA CITTA'

Notizie Correlate