Processo Rigopiano: Sarandrea giudice unico

Pescara. Il gup Gianluca Sarandrea è stato designato giudice unico, in vista della riunione del procedimento sull’inchiesta bis, per depistaggio e frode processuale nelle indagini sul disastro dell’Hotel Rigopiano.

E’ la decisione del presidente del tribunale di Pescara Angelo Bozza, resa nota oggi in udienza dal gup Antonella Di Carlo. Sarandrea, che già si sta occupando del procedimento nato dall’inchiesta madre, formalizzerà la riunione del procedimento e si occuperà del nuovo procedimento riunito.

Il procedimento principale conta 25 imputati, accusati a vario titolo di disastro colposo, omicidio plurimo colposo, lesioni plurime colpose, falso ideologico, abuso edilizio, abuso d’ufficio, omissione di atti d’ufficio e altri reati minori.

Dopo la riunione dei due tronconi, il procedimento sulla tragedia del resort, crollato sotto una valanga il 18 gennaio 2017, vedrà salire gli imputati a quota 29 persone, più la società Gran Sasso Resort & Spa. Prossima udienza il 29 novembre 2019.