venerdì, Settembre 30, 2022
HomeNotizie PescaraCronaca PescaraPopoli, c'è la data: riaprono le terme

Popoli, c’è la data: riaprono le terme

Popoli. Dopo un lungo iter burocratico il 4 agosto ci sarà la riapertura dello stabilimento termale di Popoli, gestito dalla nuova società Terme Inn Popoli Srl.

Lo slittamento della riapertura, inizialmente ipotizzata prima alla metà del mese di giugno e poi a luglio, è dovuto ad un susseguirsi di atti e di pareri contrastanti dei vari uffici regionali che hanno reso il percorso burocratico molto più lungo di quello ipotizzato inizialmente.
“La prima cosa che mi viene da dire è …finalmente!”, esordisce il sindaco di Popoli Dino Santoro, “come Amministrazione abbiamo seguito e supportato passo passo l’Azienda per arrivare a capo di una situazione che sembrava sempre di potersi chiudere in tempi strettissimi ma che nella realtà si scontrava con ostacoli di vario tipo che ne ritardavano la riapertura”.
La Terme Inn Popoli è subentrata, nel mese di febbraio, alla vecchia proprietà Terme di Popoli rilevando oltre alla struttura precedentemente acquisita ,anche tutti i beni mobili e le attrezzature, ciò che ha reso la struttura pronta alla ricezione degli utenti da diversi mesi.
“Abbiamo passato momenti difficili”, continua il Sindaco, “soprattutto per spiegare ai circa trenta dipendenti del perché ,con una struttura pronta, con una valanga di prenotazioni già acquisite , non si riuscisse a dare un servizio che per Popoli, per l’intero territorio, per la nostra Regione, risulta essere importantissimo”.
Ora si spera in un richiamo a livello turistico-ricettivo per lo sviluppo dello stabilimento termale, anche in considerazione del progetto di sviluppo che la Terme Inn Popoli ha già ideato e che verrà presto illustrato pubblicamente: “La definizione di questo cammino”, conclude Santoro, “è stato ciò che più mi ha impegnato in questi mesi, ben sapendo che il futuro dello stabilimento termale si lega con il futuro turistico e di sviluppo sostenibile che vogliamo dare alla nostra città”.

BREAKING NEWS PIU' LETTE

ARTICOLI SUGGERITI

RELATED ARTICLES