Pescarese arrestato per detenzione di droga e armi illegali

Pescara. Durante un normale controllo tra Porta Nuova e San Donato, l’equipaggio di una volante ha notato che S.F., quarantenne di Pescara, si era mostrato nervoso alla loro vista e così hanno deciso di perquisirlo.

Dalle tasche sono uscite banconote per 2185 euro e nell’auto su cui viaggiava erano nascosti sette involucri di cocaina (18 grammi circa) un pacchettino con sette grammi di hashish e tre bustine con della marijuana (78 grammi). Visti i suoi precedenti per droga, gli agenti hanno fatto visita alla sua abitazione e nel garage hanno trovato una pistola marca Colt’s modello detective 38 special ed una confezione di cinquanta proiettili marca GFL 38 special ed altre cinque cartucce calibro 357 magnum. La perquisizione eseguita nell’appartamento ha permesso di rinvenire oltre 200 grammi di cocaina, quasi un chilo di marijuana, tre bilancini di precisione e un telefono cellulare. Oltre alle sostanze stupefacenti classiche, i poliziotti delle Volanti hanno sequestrato delle confezioni di polvere colorata (rossa, rosa e marrone) che saranno sottoposte ad analisi da parte della Scientifica per capire se possa trattarsi di droga sintetica. La squadra Volante ha concluso la perquisizione all’interno dell’attività commerciale gestita dall’uomo e sono saltati fuori un altro bilancino di precisione, un pc portatile e un taccuino su cui annotava nomi e importi.

La droga, i soldi, la pistola e le munizioni sono stati posti sotto sequestro e l’uomo è stato arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di armi comuni da sparo e munizionamento. Il P.M. di turno ha disposto l’accompagnamento in carcere dell’arrestato in attesa dell’udienza di convalida.