Pescara, via Lago di Borgiano: palazzi pericolanti demoliti in primavera

Pescara “Entro la prossima primavera dovremo aver già chiuso il bando di gara per l’abbattimento dei tre edifici di via Lago di Borgiano e dovremo essere pronti ad aprire il cantiere, per mettere a frutto il maxi-finanziamento da 11milioni e mezzo di euro erogato dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti di concerto con il Ministero dell’Economia”.

Lo ha detto il Presidente del Consiglio regionale Lorenzo Sospiri al termine della riunione odierna svoltasi in Comune alla presenza, tra gli altri, del sindaco di Pescara Carlo Masci con l’assessore all’edilizia residenziale pubblica Isabella Del Trecco, il Direttore generale Tommaso Vespasiano, il Direttore del Dipartimento Lavori pubblici Fabrizio Trisi e il dirigente Marco Molisani, il Presidente dell’Ater di Pescara Mario Lattanzio con il Direttore Pina Di Tella e l’Ufficio tecnico, e alcuni tecnici della Regione Abruzzo.

“L’Ater, stazione appaltante”, spiega Sospiri, ” ha già pronto il progetto di fattibilità e a giorni verrà pubblicato il bando per affidare la progettazione definitiva ed esecutiva. Nel frattempo abbiamo istituito il Tavolo Tecnico Regione-Comune e Ater per progettare il futuro assetto dell’intero comparto che comprende via Lago di Borgiano, via Lago di Capestrano e via Tavo, ovvero decidere cosa realizzare una volta demoliti i tre edifici, e su questo abbiamo idee già chiare: i tre palazzi dovranno lasciare spazio a opere di riqualificazione e recupero urbano, pensando a piazze, strutture polifunzionali, anche impianti sportivi, verde e servizi”.

SOSTIENI CITYRUMORS
Svolgiamo il nostro lavoro con continuità e professionalità, tutti i giorni con notizie puntuali e gratuite.
Questo lavoro ha un costo, per questo abbiamo bisogno di te e del tuo aiuto.
Diventa un sostenitore attivo di cityrymors, anche con un contributo minimo, fondamentale per il nostro lavoro.
CLICCA QUI e diventa un sostenitore di cityrumors
Grazie! La Redazione.