Pescara, striscioni nelle scuole contro lo sgombero dello sPaz: monta la protesta

Pescara. Striscioni davanti alle scuole di Pescara contro lo sgombero dello sPaz: l’iniziativa, questa mattina, in attesa dell’assemblea studentesca che si terrà domani pomeriggio nel centro giovanile comunale di via del Circuito.

La protesta si estende, oltre alla revoca della concessione dello stabile decisa dal Comune, anche alle scelte dell’amministrazione Masci in tema di scuole: “L’amministrazione comunale”, afferma una nota dello sPaz, “ha speso tante parole sul diritto allo studio, ma conosce veramente la situazione delle scuole? Lo sa cosa significa spostare un Liceo Musicale che ha bisogno di 30 aule in un edificio che ne ha solo 15, non insonorizzate e non a norma per una scuola? Lo sa cosa significa dover pagare circa 250 euro di abbonamento per l’autobus per dover andare a scuola? Lo sa cosa significa eliminare l’unico centro di aggregazione giovanile?”.

Per discutere della situazione e delle esigenze degli studenti, domani si terrà l’assemblea, mentre lunedì pomeriggio, a partire dalle 15, è previsto un presidio in Comune “contro lo sgombero dello sPaz e contro la volontà del comune di dare al Liceo Musicale degli spazi inadeguati e non a norma per una scuola”.