Pescara, spaccata in un bar e aggressione ai poliziotti: 3 arresti

Pescara. Tre arresti della Polizia dopo il furto con spaccata in un bar di Pescara. I malviventi sono finiti in manette non prima di aver aggredito i poliziotti.

Si tratta di un 23enne e di un 28enne di Napoli e di un 33enne egiziano che vive nel capoluogo adriatico. Con le accuse di rapina aggravata, lesioni e resistenza a pubblico ufficiale, sono ora in carcere a disposizione dell’autorità giudiziaria. Accertamenti sono in corso anche per appurare se siano loro i responsabili di un’altra spaccata avvenuta nella notte.

Il colpo c’è stato, attorno alle 4.30, in un bar di viale Marconi. I tre, uno dei quali rimasto fuori come palo, hanno forzato e sfondato la porta di ingresso utilizzando vari arnesi da scasso e, una volta dentro, si sono impossessati del fondo cassa, circa 40 euro. Durante la fuga in auto sono stati intercettati e bloccati dagli agenti della squadra Volante. Hanno provato a scappare dopo aver aggredito i poliziotti, tre dei quali finiti in ospedale con prognosi di sette giorni.

Nei confronti del conducente del veicolo, il 23enne, si procede anche per le violazioni al codice della strada essendo senza patente e con veicolo senza assicurazione.