Pescara, sequestrato 1,2 kg di droga: un arresto

Pescara. Prosegue senza sosta l’attività di prevenzione posta in essere dal Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Pescara, a contrasto dello spaccio e del traffico di sostanze stupefacenti.

Questa volta, i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Pescara, nel corso dei consueti servizi di pattugliamento e perlustrazione lungo il tratto abruzzese dell’asse autostradale A14, fra i caselli di Pescara e Vasto, hanno sottoposto a sequestro circa 1,2 kg di sostanza stupefacente traendo in arresto un 28enne originario del Foggiano.

I militari hanno notato, nei pressi del casello autostradale di Val di Sangro, due autovetture, una proveniente da sud e l’altra in attesa nei dintorni del casello, che si incontravano e si avviavano in fila lungo la statale. I Finanzieri, a quel punto, hanno fermato le due macchine per i controlli: gli occupanti risultavano gravati da precedenti di polizia in materia di sostanze stupefacenti. Ma per procedere ad un controllo più approfondito degli automezzi, i controlli si sono spostati nella sede della Compagnia di Lanciano, dove, con l’ausilio delle unità cinofile del Gruppo di Pescara, sono stati trovati, abilmente occultati nel bagagliaio posteriore di una delle due auto (un’Audi A3), appositamente modificata, due involucri contenenti circa grammi 680 di cocaina e grammi 520 di eroina. L’autovettura è stata sottoposta a sequestro unitamente ad un bilancino di precisione e 4 telefoni cellulari.

Il conducente dell’autovettura in cui è stata rinvenuta la sostanza stupefacente è stato arrestato per violazione alla normativa sugli stupefacenti e condotto presso la Casa Circondariale di Isernia, a disposizione della Procura della Repubblica di Lanciano, mentre i due occupanti l’altra autovettura sono stati denunciati a piede libero.

La sostanza stupefacente, a prima vista di ottima qualità, avrebbe reso almeno 150.000 euro allo spaccio “minuto” sul mercato locale: l’operazione portata a termine conferma i massimi livelli di attenzione prestati dalle Fiamme Gialle di Pescara nel contrasto al traffico ed allo spaccio di sostanze stupefacenti e fa seguito a quella effettuata alla fine di marzo, allorquando i Finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria hanno tratto in arresto un 30enne pescarese trovato in possesso di un pacco risultato contenere circa 6 chilogrammi di hashish provenienti dalla Spagna.